Il caldo estremo provoca incendi in Europa e negli Stati Uniti

Il caldo estremo ha colpito anche l’Europa meridionale.

Gli incendi in Francia e Spagna hanno allarmato le autorità in alcune parti d’Europa, insieme alle torride temperature estive che hanno costretto migliaia di persone ad evacuare le loro case.

Mentre nelle ultime settimane sono stati osservati incendi boschivi in ​​altri paesi europei, in particolare in America, Francia, Portogallo e Spagna, 7.300 ettari venerdì e circa 10.000 ettari ieri sono bruciati in Gironda.

Mentre gli incendi boschivi in ​​Spagna e Portogallo hanno causato la perdita di vite umane e di proprietà a causa delle alte temperature, in Inghilterra è stato emesso un avviso di “allerta rossa” a causa del caldo estremo.

Spagna e Portogallo si arrendono agli incendi, l’Italia al caldo

La Spagna sta cercando di spegnere gli incendi boschivi nelle regioni di Estremadura, Castiglia e León, Andalusia e Galizia.

Secondo le informazioni che il quotidiano spagnolo El Pais ha basato su fonti della Protezione civile, mentre le squadre stavano combattendo 37 incendi in tutto il paese, 19 di loro non sono ancora stati messi sotto controllo.

È stato riferito che il peso delle attività di soppressione degli incendi è stato attribuito all’incendio boschivo che ha invaso il Parco Nazionale Monfragüe nella regione dell’Estremadura, che si dice abbia raggiunto proporzioni allarmanti, e agli incendi in corso sulle colline di Mijas a Cosa del Sol, una delle zone turistiche dell’Andalusia.

L’agenzia di stampa spagnola EFE ha riferito che 2.765 persone hanno dovuto essere evacuate dall’area a causa degli incendi nelle colline di Mijas. È stato registrato che l’incendio ha interessato un’area di 1890 ettari.

È stato riferito che 3.500 ettari sono stati colpiti dall’incendio, che è continuato in tre punti della regione della Galizia.

Secondo l’ultimo rapporto della Protezione civile in Spagna, dal 3 luglio 70.354 ettari di terreno sono bruciati a causa di incendi boschivi. È stato notato che questo numero è quasi lo stesso dei 75.548 ettari bruciati nel 2021.

Il Portogallo, a ovest della penisola iberica, è uno dei paesi colpiti dagli incendi boschivi in ​​Europa.

Secondo le notizie di Diario de Noticas, uno dei principali giornali portoghesi, ci sono stati 4 grandi incendi nel Paese a causa del caldo estremo e 382 vigili del fuoco hanno lavorato per spegnerli.

È stato riferito che gli incendi sono scoppiati nel nord-est della città di Porto, nel nord del paese.

Ci sono anche vittime

Il caldo estremo ha causato vittime anche in Spagna e Portogallo.

Secondo i dati dell’Istituto di salute Carlos III in Spagna, il 16 luglio 237 persone sono morte a causa del caldo estremo.

L’agenzia spagnola EFE ha anche riferito che il bilancio delle vittime del caldo torrido in Spagna e Portogallo ha superato i 300.

Nel frattempo, in seguito allo schianto di un aereo antincendio in Portogallo, è morto anche il pilota dell’aereo.

Allerta ondata di caldo estremo in Italia

Mentre Spagna e Portogallo hanno combattuto gli incendi, il calore ha raggiunto livelli allarmanti in Italia, un altro paese dell’Europa meridionale.

A causa del caldo estremo che sarà in vigore dal fine settimana alla metà della prossima settimana nel Paese, è stata diramata un’allerta arancione in 10 città, tra cui la capitale Roma, Milano e Firenze.

Si precisa che la temperatura dell’aria, che sarà dai 35 ai 36 gradi in determinati periodi del fine settimana, raggiungerà i 40-42 gradi a metà settimana.

A causa del caldo estremo sperimentato all’inizio di quest’anno in Italia, il livello dell’acqua del fiume Po più grande del paese è sceso al 10% in alcuni punti.

È stato segnalato che il rischio di incendio in Italia è elevato anche a causa delle temperature.

Dichiarazione di “emergenza nazionale” a causa del caldo estremo nel Regno Unito

Secondo quanto riportato dalla stampa britannica, l’Agenzia meteorologica britannica (MET) ha informato che i primi giorni della prossima settimana potrebbero essere estremamente caldi.

Un’emergenza sanitaria nazionale è stata dichiarata nel Regno Unito dopo che il MET, per la prima volta nella storia del Paese, ha emesso un avviso di “allerta rossa” per il 25-26 luglio a causa del clima estremamente caldo di “ieri”.

Nel Regno Unito, la dichiarazione di emergenza sanitaria nazionale significa che non solo i gruppi ad alto rischio, ma anche le persone sane e in forma possono ammalarsi o morire.

D’altra parte, dopo la dichiarazione di emergenza si è tenuto il Consiglio dei ministri dell’emergenza (COBRA).

Il ministro di gabinetto Kit Malthouse, che ha presieduto la riunione, ha avvertito il pubblico di evitare i viaggi.

Malthouse ha informato che potrebbero esserci interruzioni nei trasporti, in particolare sulla ferrovia.

Funzionari del governo hanno consigliato alle persone di non lasciare le loro case il lunedì e il martedì a meno che non sia necessario a causa del caldo che dovrebbe raggiungere i 40 gradi Celsius in alcune aree, in effetti in gran parte dell’Inghilterra.

Attualmente, sono stati segnalati 293 incendi in corso in 19 stati degli Stati Uniti.

Secondo la raccolta di dati di AA dal Center for Forest Fire, Weather and Avalanche degli Stati Uniti, nell’ultimo mese sono scoppiati incendi in 1.310 punti diversi in 19 stati e 293 di loro stanno ancora bruciando.

La California, che ha lottato con la siccità negli ultimi anni, è diventata lo stato con il maggior numero di incendi.

Secondo i dati, ci sono stati incendi in 352 luoghi diversi nell’ultimo mese, incluso Yosemite Park in California, e 55 di questi incendi sono ancora in corso.

L’Alaska, situata nel nord degli Stati Uniti, è uno degli stati più colpiti dagli incendi. Nell’ultimo mese sono scoppiati incendi in 79 diverse località dell’Alaska e 46 incendi rimangono inestinguibili. È stato riferito che 81.000 ettari di terreno nello stato erano in cenere.

Ci sono stati anche 67 incendi nello Stato di Washington, situato sulla costa occidentale degli Stati Uniti, e 15 di questi sono ancora in corso.

Gli stati del Midwest sono in fiamme

Numerosi incendi sono scoppiati negli stati del Midwest e sulla costa occidentale degli Stati Uniti e molti di questi sono ancora in corso.

Secondo i dati del Wildfire, Weather and Avalanche Events Center, ci sono stati 47 incendi nel New Mexico, di cui 25 in corso, 55 in Nevada, di cui 12 in corso, e 87 in Oklahoma, 5 dei quali in corso . .

Sebbene sia stato riscontrato che 207 incendi che hanno colpito più di 320.000 ettari di terreno in Texas e Arizona, che hanno la più grande superficie terrestre del paese, si sono riflessi anche nei dati che 54 incendi sono stati perseguiti in questi due stati sudoccidentali. .

Al contrario, il mese scorso sono scoppiati 405 incendi in Nebraska, Colorado, Kansas, Utah, Mississippi, Idaho, Wyoming, Kentucky, Montana, Missouri, Oregon e Dakota South, 85 dei quali sono ancora in corso.

Alto rischio di incendio questo fine settimana in Grecia

Da venerdì si sono verificati numerosi incendi boschivi in ​​Grecia a causa delle alte temperature e dei forti venti.

I vigili del fuoco hanno risposto agli incendi in aree come Patrasso, Creta, Arkadia e Anavisos dall’aria e da terra. I forti venti rendevano difficile il controllo degli incendi.

A causa dell’incendio, alcuni villaggi sono stati evacuati per precauzione.

Secondo la dichiarazione dell’Osservatorio nazionale di Atene, a causa dell’incendio boschivo nella regione di Rethymnos (Rethymnos) a Creta, un’area di circa 15.000 acri è stata distrutta in meno di 24 ore.

“L’incendio boschivo scoppiato vicino a Kria Vrisi venerdì 15 luglio, nel sud di Rethymno, ha causato un grave disastro ecologico ed economico”, si legge nella nota. dichiarazione è stata inclusa.

Nella dichiarazione, in cui si afferma che il rischio di incendio persiste oggi, ai cittadini è stato chiesto di non accendere fuochi all’esterno.

Bosnia Erzegovina

Un incendio boschivo è scoppiato al confine tra i comuni di Citluk e Capljina nella Bosnia-Erzegovina centrale.

Anche gli elicotteri delle Forze armate della Bosnia ed Erzegovina hanno sostenuto gli sforzi per estinguere gli incendi, che si estendevano su un’area di circa due chilometri.

Il comandante dei vigili del fuoco di Capljina, Mate Jurkovic, ha detto che l’incendio è stato messo sotto controllo la scorsa notte, ma è tornato attivo a causa del vento.

D’altra parte, è stato annunciato che l’incendio avvenuto la scorsa notte vicino al lago Boracko era parzialmente sotto controllo.

Germania

Le autorità tedesche hanno avvertito del caldo estremo per la prossima settimana. Le temperature nei giorni feriali possono raggiungere i 41 gradi, quindi si consiglia cautela.

“Questa ondata di caldo potrebbe uccidere molte persone”, ha affermato il ministro della Salute Karl Lauterbach. disse.

Gerald Quitterer, capo della task force sul cambiamento climatico dell’Associazione medica tedesca, ha dichiarato: “Solo poche città in Germania hanno un piano d’azione per il caldo estremo”. Ha detto che molte città non sono preparate per il caldo estremo.

Le autorità hanno anche avvertito di possibili incendi dovuti alle temperature estreme.

Le notizie presentate agli abbonati tramite il News Flow System (HAS) dell’AA sono pubblicate in forma sintetica sul sito web dell’Agenzia Anadolu. Si prega di contattare per l’iscrizione.

Cipriana Fallaci

"Amico piantagrane. Appassionato di viaggi da sempre. Pensatore. Fanatico del Web. Esploratore. Fanatico della musica pluripremiato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.