Trattamento di incisione nell’allargamento della prostata! – Informazioni sulla salute

Near East University Hospital e Dr. Situato nell’ala tecnologica del Suat Günsel University Hospital di Kyrenia, il dispositivo HoLEP fornisce un trattamento laser a pazienti affetti da iperplasia prostatica benigna. Grazie a HoLEP, che si distingue come il metodo di trattamento standard del 21° secolo, viene penetrato attraverso il canale urinario, il tessuto prostatico interno allargato viene separato dalla sua capsula e la capsula viene completamente pulita.

Con il metodo HoLEP, anche i rischi associati al trattamento chirurgico convenzionale sono ridotti al minimo. Il sanguinamento è relativamente raro rispetto al metodo chirurgico convenzionale. I pazienti vengono solitamente dimessi entro 24 ore. Il tempo di recupero è ridotto. I pazienti possono tornare alla loro vita normale circa 2-3 giorni dopo la dimissione. Inoltre, mentre persiste il rischio di ricrescita del tessuto prostatico e di ostruzione delle vie urinarie nei pazienti trattati con metodiche convenzionali, il rischio di recidiva della malattia è completamente eliminato poiché non è presente tessuto prostatico rimasto in lavorazione con il metodo HoLEP.

Il metodo HoLEP con tecnologia laser, che aumenta notevolmente il comfort del paziente rispetto ai metodi chirurgici, è un metodo ideale per ogni gruppo di pazienti. Mentre gli interventi chirurgici alla prostata chiusi convenzionali non sono raccomandati per le prostate più grandi di 80-100 grammi, HoLEP fornisce risultati molto più efficaci, specialmente nelle grandi prostate. Inoltre, non esiste un limite superiore alle dimensioni della prostata per HoLEP.

Una delle maggiori preoccupazioni per i pazienti sottoposti a chirurgia della prostata è la perdita della funzione sessuale dopo la procedura. Poiché l’energia laser utilizzata per separare il tessuto prostatico nel metodo HoLEP non danneggia i nervi nell’area, viene eliminato anche il rischio di perdita della funzione sessuale.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.