Il ministro dell’Interno italiano Lamorgese in visita in Turchia per discutere di immigrazione irregolare

Secondo le notizie dell’Agenzia Anadolu;

ROMA (AA) – Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha annunciato che visiterà la Turchia il prossimo 6 aprile per discutere il tema dell’immigrazione irregolare.

Lamorgese ha informato i parlamentari sull’attuazione dell’accordo di Schengen e sui movimenti migratori irregolari verso l’Italia all’interno della commissione per il monitoraggio dei movimenti migratori.

Ricordando di aver incontrato il suo omologo turco, Süleyman Soylu, nel novembre 2021, il ministro dell’Interno Lamorgese ha dichiarato: “È importante prevenire e combattere la tratta di esseri umani sulla rotta del Mediterraneo orientale. Andrò ad Ankara il 6 aprile per rafforzare questa strategia di comprensione”, ha usato l’espressione.

Esprimendo l’importanza di affrontare insieme la migrazione irregolare, Lamorgese ha affermato: “Solo a febbraio le squadre della Guardia costiera turca hanno riferito che 1.283 immigrati erano rimasti bloccati su 8 barche, alcune delle quali in legno e barche da pesca, il cui obiettivo era la costa italiana. . è importante prestare attenzione a queste relazioni diplomatiche”. disse.

Il ministro Lamorgese ha affermato che anche la rotta migratoria nel Mediterraneo centrale, che si trova nel triangolo Libia-Tunisia-Italia, ha registrato negli ultimi mesi una tendenza al ribasso degli arrivi di immigrati e ha affermato che il numero di coloro che hanno attraversato il Mediterraneo dall’inizio dell’anno fino ad oggi è 6.701.

Nel frattempo, Lamorgese ha affermato che c’è una tendenza al ribasso nel numero di persone che sono fuggite dalla guerra in Ucraina e sono arrivate in Italia e ha condiviso l’informazione che il numero di coloro che sono arrivati ​​​​al momento è 75.115. Il ministro Lamorgese ha osservato che detto rallentamento è anche valido per l’Europa in generale.

Disclaimer legale:

Tutti i diritti di notizie pubblicate, rubriche, fotografie, serie di articoli e tutti i tipi di opere appartengono a Mirajans Medya İletişim Reklam Haber ve Proksiyon A.Ş. Anche indicando la fonte, l’intera opera non può essere utilizzata senza un permesso speciale.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.