Una violenta tempesta in Italia fa girare la ruota panoramica senza controllo

Una violenta tempesta in Italia fa girare la ruota panoramica senza controllo

2 persone sono morte a causa di condizioni meteorologiche sfavorevoli nel nord Italia. Secondo le notizie dell’agenzia italiana ANSA, il tempo piovoso e i forti venti che hanno colpito le regioni Liguria e Toscana nel nord-ovest del Paese hanno causato morti, feriti e danni materiali.

È stato riferito che in entrambe le regioni si sono verificati allagamenti occasionali a causa di piogge torrenziali e nelle città di Lucca e Carrara 2 persone, 1 donna, hanno perso la vita in seguito alla caduta di alberi durante un temporale.

È stato riferito che 4 persone accampate vicino al paese di Marina di Massa sono rimaste ferite a causa della caduta di alberi. È stato notato che 3 persone sono rimaste ferite a causa di pezzi volati dai tetti durante il temporale vicino alla città di Lucca, e sono stati causati danni materiali a causa di pezzi caduti sulle auto intorno.

A Ferrara l’amministrazione comunale ha voluto che fosse dichiarata una situazione di “crisi” per condizioni meteorologiche sfavorevoli, mentre la Regione Liguria ha emesso un’allerta “gialla” per le condizioni meteorologiche.

Il forte temporale in Italia ha colpito anche le ruote panoramiche della regione. Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha condiviso sul suo account Twitter i momenti in cui la ruota panoramica di Piombino è andata fuori controllo durante il passaggio del violento temporale.

Giani ha lasciato cadere la nota ‘Allerta gialla prorogata fino a domani’. È stato annunciato che non c’era nessuno sulla ruota panoramica durante la tempesta e fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Questi momenti si riflettevano sulle telecamere secondo per secondo.

* L’immagine della notizia è stata diffusa dall’account Twitter di Eugenio Giani.




Cipriana Fallaci

"Amico piantagrane. Appassionato di viaggi da sempre. Pensatore. Fanatico del Web. Esploratore. Fanatico della musica pluripremiato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *