Un pilota italiano ha spiegato i suoi sforzi di estinzione degli incendi

Aveva preso questa posa dall’aereo! Ha spiegato gli sforzi di soppressione del fuoco

Il tenente pilota Pilar Martin, uno dei piloti dell’aereo di soccorso inviato in Turchia dalla Spagna, era noto per la sua posa “ok” sull’aereo venerdì. Per quanto riguarda gli sforzi antincendio, il pilota Martin ha dichiarato: “Se guardo al mio lavoro in Spagna, parliamo una lingua diversa. Il lavoro qui è diverso. Siamo abituati a diversi aerei, quindi è una differenza. Allo stesso tempo, devo diciamo che la temperatura è diversa, qui è molto più alta”.

Ieri il tenente pilota Pilar Martin ha rilasciato un’intervista ad Afşin Yurdakul su Habertürk TV. Affermando che il lavoro è proseguito abbastanza intensamente, Martin ha detto: “Sono stato molto impegnato sin dal mio arrivo. I voli sono iniziati mercoledì. Poi il lavoro è continuato. Continuiamo a lavorare nelle principali aree di Milas. regioni, il nostro obiettivo è controllare questi incendi. »

Affermando che la foto è stata scattata venerdì, Pilar Martin ha detto: “Era una foto scattata alla fine della giornata. L’abbiamo scattata mentre volavamo. Era una foto scattata dall’aereo. Stavamo cercando di ripulire” l’aereo con l’acqua… Quindi ero in cabina di pilotaggio. In quel momento stavo cercando di comunicare con i meccanici”.

“DAVVERO OTTIMO COORDINAMENTO”

Briefing sui lavori, il tenente Martin ha detto: “Il coordinamento sta andando molto bene. Perché cerchiamo di volare insieme. Continuiamo a lavorare in collaborazione con la terra. Posso dire che il coordinamento sta andando bene. per entrare nel fumo, proviamo anche ad attingere acqua. Allo stesso tempo, quando c’è del fumo, proviamo a farlo quando abbiamo problemi. “Non siamo abituati a lavorare alla temperatura attuale”, ha detto.

“Gli studi qui sono diversi”, ha detto Pilar Martin.

Il tenente pilota Pilar Martin ha concluso:

“Ci sono 22 persone. Ci sono 2 aerei. Ci sono 2 piloti e 1 ingegnere di volo. Lavoriamo 1 giorno intero e ci riposiamo il giorno successivo. Un totale di 8 piloti sono qui. Abbiamo volato più di 60 ore Dal nostro arrivo, abbiamo fatto più di 200 getti d’acqua. Qual è la prossima missione? ” “Non so cosa accadrà. Perché dipendiamo dalle autorità, stiamo lavorando qui in questo momento e non sappiamo cosa accadrà. essere il prossimo passo. b. La Turchia ci ha chiamato e ti ringraziamo per il tuo benvenuto”.




Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.