Semaforo verde da Roberto Mancini per tornare in Turchia in Italia! Galatasaray…

class=”medianet-inline-adv”>

Roberto Mancini, che per un po’ ha allenato anche il Galatasaray in Turchia, ha dato il via libera al ritorno in Turchia, in una dichiarazione rilasciata dopo l’amichevole di Konya.

Affermando che è stata una bella partita a Konya e che i tifosi turchi erano molto entusiasti, Roberto Mancini ha detto: “È stata davvero una bella partita. È stato bello per noi giocare davanti a un pubblico turco entusiasta”. menzionato.

RISPOSTA POSITIVA ALLA DOMANDA DI G.SARAY

Ct italiano, il giornalista “Può un giorno tornare al Galatasaray?” Alla domanda “Sono una persona che ama moltissimo la Turchia. Ho dei bei ricordi al Galatasaray. Ho amici molto stretti qui. Perché non di nuovo la Turchia un giorno?” risposto affermativamente.

“I NOSTRI GIOCATORI SVILUPPANO ANCORA MOLTO”

Spiegando gli effetti psicologici della vittoria nella partita, il tecnico italiano ha detto: “Oggi abbiamo vinto contro una squadra molto importante. Penso che abbiamo giocato bene. Oggi abbiamo messo in campo i nostri giocatori che non hanno impiegato molto tempo. Abbiamo portato in campo i nostri “Giovani, che in realtà è composto da giovani. Abbiamo ancora molti giocatori in fase di sviluppo. “Ci siamo lasciati questa partita alle spalle. Dobbiamo affrontare i prossimi giorni con calma. Poi dobbiamo valutare la situazione”. Egli ha detto.

class=”medianet-inline-adv”>

“SIAMO STATI MOLTO DIFFICILI NEI PRIMI 10 MINUTI”

Mancini ha detto di non aver iniziato bene la partita ma poi ha bilanciato la partita: “I giovani hanno bisogno di giocare di più insieme. Abbiamo già passato i primi 10 minuti molto difficili quando il nostro avversario ha messo un po’ di pressione in zona d’attacco, lo abbiamo visto tutti , ma poi abbiamo saputo bilanciare il gioco. Come puoi vedere, già. C’era una fiducia che è arrivata dopo il gol. Quei giovani giocatori, ovviamente, col tempo ripareranno i loro errori. Miglioreranno. . la cosa importante”, ha detto.

“SONO GIÀ UN FAN DELLA TURCHIA”

Ricordando di aver avuto la possibilità di lavorare in una città bellissima come Istanbul, Mancini ha detto: “Anche i giocatori italiani sono molto, molto fortunati a giocare in Turchia. Sono già un fan della Turchia. Lavorare qui è una grande opportunità. Avevo dei bei ricordi al Galatasaray. Anche la Turchia è fatta di buoni giocatori e Cengiz Ünder mi ha impressionato.

class=”medianet-inline-adv”>

“LA TURCHIA HA GIOCATORI MOLTO TALENTI E GIOVANI”

Alla domanda sullo stato d’animo che si formerebbe in caso di partita di qualificazione contro la Turchia, Mancini ha detto: “Sono due partite molto diverse. Non è molto possibile confrontarsi. Lo scenario e gli obiettivi delle due gare sono la Turchia. con il sistema applicato oggi contro di noi, è venuto in Portogallo allo stesso modo. La Turchia ha giocatori molto talentuosi e giovani, questo è molto importante. Perché penso che abbiano una strada molto chiara in termini di apprendimento e sviluppo”.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.