Progetto Erasmus+ Educazione sanitaria in Romania

Nell’ambito dei progetti Erasmus+, dal 02 al 09 maggio 2022 per operatori giovanili e insegnanti; Tre operatori giovanili e sei studenti universitari della Turchia hanno partecipato al progetto denominato “Stay alive+”, svoltosi a Constanta, in Romania, per i giovani dal 04 al 12 maggio 2022, con la partnership del Governatorato distrettuale di Belen.

Due diversi gruppi che rappresentano il nostro Paese nei progetti di studio organizzati con la partecipazione di 26 animatori giovanili e 48 giovani provenienti da 8 diversi paesi (Turchia, Romania, Lettonia, Italia, Croazia, Bulgaria, Polonia e Lituania) in collaborazione con il governatorato di Belen distretto e CPDIS Institution in Romania, hanno presentato le loro presentazioni e hanno partecipato attivamente alla formazione con attività.

Durante il programma del progetto, l’accento è stato posto su argomenti come le precauzioni di emergenza e la formazione di primo soccorso che possono essere applicate in compagnia dei medici. Gli animatori giovanili hanno anche sostenuto l’educazione dei giovani con le presentazioni e le pratiche che hanno preparato utilizzando le conoscenze acquisite su questo argomento. Attraverso il progetto, gli operatori giovanili ei giovani hanno acquisito informazioni vitali e hanno svolto numerose applicazioni di simulazione durante la formazione per mettere in pratica queste conoscenze.

Inoltre, sono state organizzate serate culturali in cui i paesi partecipanti hanno introdotto le proprie tradizioni al fine di scoprire somiglianze e differenze interculturali, sviluppare la consapevolezza del rispetto e della tolleranza e affinché individui di culture diverse imparino a conoscersi e ad accrescere il proprio consapevolezza interculturale. I paesi partecipanti hanno esposto le loro culture con cibo e bevande, musica, danza e spettacoli diversi.

Il governatore distrettuale di Belen, Hayrettin BASKIN, ha ringraziato l’istituto ospitante CPDIS e il presidente dell’associazione, Cristi FLORESCU, per l’attuazione del progetto di primo soccorso, che è importante nelle condizioni attuali.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.