Paura di un “ritorno al fascismo” in Italia: chi è Giorgia Meloni?

Il partito Fratelli d’Italia, definito “post-fascista”, richiama l’attenzione sugli immigrati clandestini e chiede una “islamizzazione dell’Europa”.

ANNUNCIO

In Italia, il presidente Sergio Mattarella ha accettato le dimissioni del primo ministro Mario Draghi e ha poi sciolto il Parlamento, aprendo la strada a nuove elezioni generali anticipate nel Paese.

A seguito della crisi di governo, gli italiani si sono recati alle urne il 25 settembre.

Il principale partito di opposizione di estrema destra, il Partito dei Fratelli Italiani (FdI), guidato da Giorgia Meloni, è arrivato primo alle elezioni.

Meloni, 45 anni, giornalista prima di entrare in politica, è dal 2014 leader della Fdl, definito neofascista.

Meloni, presidente del Partito conservatore e riformista europeo da settembre 2020, vuole guidare il suo Paese.

Chi è Giorgia Meloni?

Nata nel 1977, Giorgia Meloni, eletta per la prima volta alla Camera dei Rappresentanti italiana nel 2006, ha fondato nel 2012 con i suoi amici politici Ignazio il Partito dei Fratelli Italiani, un partito di estrema destra neofascista e nazionalista-conservatore. La Russa e Guido Crosetto.

Meloni è diventato presidente del partito nel 2014 ma quell’anno non è stato eletto membro del Parlamento europeo.

La Meloni, madre di un figlio, è nota per la sua posizione contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso e le adozioni da parte di coppie dello stesso sesso.

Si è rifiutato di partecipare al governo di “unità nazionale” formato l’anno scorso dal primo ministro dimissionario Draghi.

Il partito guidato da Meloni adotta un approccio di “tolleranza zero” nei confronti dell’immigrazione clandestina e vuole che gli accordi Ue in questo ambito vengano rinegoziati.

Il partito Fratelli d’Italia, definito “post-fascista”, richiama l’attenzione sugli immigrati clandestini e chiede una “islamizzazione dell’Europa”.

È favorevole alla modifica della Costituzione italiana per dare priorità al diritto nazionale rispetto a quello europeo.

È noto che la Meloni vuole entrare nella storia come prima donna a ricoprire un incarico di alto livello nella politica italiana.

“La volontà del popolo si esprime in un solo modo: votando”, dice e aggiunge

“Ridiamo speranza e forza all’Italia”.

Meloni sarà il primo a diventare primo ministro, ma potrà nominare alla guida anche un altro del suo stesso partito.

Personale nella sua biografia Si definisce un “politico e giornalista professionista”.

Si interessò alla politica all’età di 15 anni. Nel 1998, all’età di 21 anni, viene eletto membro del Consiglio provinciale di Roma di Alleanza Nazionale e ricopre tale incarico fino al 2002.

ANNUNCIO

Dal febbraio 2001 al 2004 è stato membro del comitato direttivo nazionale di Azione Giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale.

Nel 2004 è stato eletto presidente di Azione Giovani.

Nel dicembre 2012 lascia il Popolo della Libertà e fonda con Guido Crosetto e Ignazio La Russa il movimento politico “Fratelli d’Italia Centrodestra nazionale”.

È stato rieletto all’unanimità alla guida del partito al secondo congresso nazionale di Fratelli d’Italia, tenutosi a Trieste nel dicembre 2017.

Il 4 marzo 2018 Fratelli d’Italia ha quintuplicato il numero dei suoi parlamentari.

ANNUNCIO

Il suo partito ha vinto 18 senatori e 32 seggi parlamentari alle elezioni generali.

Attualmente è membro della commissione per gli affari costituzionali della Camera dei rappresentanti.

Il 28 settembre 2020 è stato eletto all’unanimità presidente del Partito Conservatore e Riformista Europeo (Partito ECR).

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *