“Non voglio un allenatore del genere!”

La nostra nazionale ha perso 3-1 contro il Portogallo nella semifinale delle qualificazioni europee alla Coppa del Mondo FIFA 2022 e ha perso il biglietto del torneo. L’Italia, invece, ha perso il diritto alla Coppa del Mondo dopo aver perso 1-0 contro la Macedonia del Nord. Queste due squadre; Turchia e Italia si sono affrontate in un’amichevole e la lotta si è conclusa con l’Italia in vantaggio per 3-2. La squadra e la selezione tattica di coach Stefan Kuntz contro l’Italia, lontana dalla squadra degli assi, hanno suscitato critiche da parte del pubblico. I giornalisti sportivi hanno anche fatto commenti sorprendenti sul gioco…

Ecco le parole degli autori…

“QUESTO NON È IL POSTO PER ACQUISTARE ESPERIENZA!”

İLKER YAĞCIOĞLU/CALENDARIO: Il nostro sogno era giocare la finale con l’Italia a Konya… L’idea di giocare con l’Italia si è concretizzata, ma purtroppo la partita è rimasta a livello di partita privata. Senza dubbio, il trauma dell’Italia è stato molto più grande del nostro. Hanno saltato due Mondiali di fila. La squadra che abbiamo affrontato non era la nazionale italiana, ma la nazionale italiana di A2. Non appena hai preso un vantaggio per 1-0 contro un avversario in questa situazione, potrebbero essere ricevuti segnali positivi per il futuro. Volevo vedere un piano di gioco come come mantenere il risultato di 1-0, ma non ci sono riuscito. Nel tentativo di mettere in gioco la palla dalla difesa, abbiamo commesso così tanti errori di passaggio che abbiamo ufficialmente invitato l’Italia a segnare. Quando eravamo sotto 2-1 nel secondo tempo, volevo vedere la nostra squadra ribellarsi alla sconfitta, ma nemmeno quell’entusiasmo era nella squadra. Siamo una nazionale che gioca con il cuore, possiamo fare miracoli quando ci integriamo con i tifosi. I fan di Konya sono stati bravi come sempre, ma i nostri giocatori non hanno potuto eguagliare il loro supporto. La nazionale turca non è un luogo in cui Kuntz può acquisire esperienza. I suoi metodi di prova ed errore sono l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno in questo momento.

“VOGLIO UN DIRETTORE TECNICO VISTA”

20220329_2_52855058_75263670

GÜRCAN BİLGİÇ/MATTINA: Friend (Kuntz) ha raggiunto la finale portoghese con una tripla difesa (in realtà cinque). Siamo stati eliminati ma ha detto di aver giocato bene. Non ha costruito il centrocampo con giocatori forti. Si sono nascosti dietro il rigore sbagliato di Burak e siamo arrivati ​​alla partita contro l’Italia. L’amico (Kuntz) non ha ancora cambiato il suo sistema. “I giocatori lo adorano”, ha detto il giorno prima. Si amano ma non possono, lui non se ne rendeva conto. In effetti, ogni nuovo allenatore subisce lo stesso errore. Questo dopo il detto “È arrivato, è cambiato, ha fatto la differenza”. Hanno gli occhi chiusi sulla differenza tra “potrebbe” e “può fare”. In questa fase sono in gioco gli “ego”: non potremmo fare nemmeno un “attacco alle spalle” in Portogallo o contro l’Italia. Dai, non si può dire: “Abbiamo dato la difesa, non abbiamo dato una posizione”. Ovunque siamo tenuti prigionieri, i cittadini rimangono nelle nostre mani. Questa volta probabilmente si nasconderà dietro la copertina dell'”amichevole”. Oppure parla dell’infortunio di Ozan che sconvolge gli equilibri. Può anche commentare “un’occasione persa” per gli incredibili scatti di Hakan. Ha torto. Abbiamo una squadra giovane. Quello che Kuntz non si rende conto è che non ha un “leader” in campo. Puoi organizzare questo gruppo verso un obiettivo, ma è il giocatore “leader” che dà la sensazione di vincere, stressa l’ambiente e costringe le persone ad assumersi le responsabilità. Preparati per la nuova produzione di scuse di Kuntz, che ha dimenticato di andare in porta dopo il gol di Cengiz, non riusciva nemmeno a tenere un pallone nel piede, ha cercato di organizzare un attacco con Enes e ha rimosso “Our Boys” dal passaggio della propria squadra e memorizzare la posizione. Corro dietro al tecnico che “vede”, non “guarda”.

“LA LOTTA È STATA PERDITA”

20220329_2_52854568_75262309

FATIH DOGAN/SABAH: Mentirei se dicessi che non ci siamo innamorati di battere l’ultimo campione d’Europa, ma di far soffrire gravemente l’Italia, anche in una partita privata! Il N.Macedonia ha escluso l’Italia dalla partecipazione ai Mondiali, il Paese è totalmente traumatizzato, 10 giocatori tranne Donnarumma sono psicologicamente infortunati e dispersi. Inoltre, con Rıdvan che parte sulla sinistra, Dorukhan al centro e Mert Müldür a destra, la nostra convinzione che la nazionale, che ha preso slancio, sarebbe diventata la statistica per battere l’Italia per la prima volta, anche se il primo gol con Cengiz è stata una partita speciale, ci hanno fatto credere. Tuttavia, non siamo riusciti a calcolare che gli errori individuali sarebbero stati tanti e tornare alla nostra penna come obiettivo! Nel primo gol che abbiamo mangiato, Hakan ha commesso un errore di posizione. Era in posizione di punizione, ma Cristante è stato spietato quando si è tirato indietro e la testa all’indietro. Nel secondo gol, Altay non ha prestato attenzione alla regola del calcio più semplice. La palla, persa durante la rimessa laterale, si trasforma in rete dal piede di Raspadori. Nel terzo gol subito, quando Mert Müldür ha stranamente lasciato cadere la palla agli avversari in area di rigore, il pessimo intervento si è trasformato ancora in rete di Raspadori. Nonostante le mosse di Salih, Serdar e Berkan abbiano ridato vigore al gioco, un po’ di pressione in avanti ha mostrato quanto fosse fragile l’Italia, ma non è bastata per rimediare agli errori. Qualunque sia il risultato, Serdar, Rıdvan e Dorukhan iniziano a 11 in questa squadra. Tanta buona volontà e lotta sprecata. Abbiamo dato una spinta morale a questa Italia, una specie di regalo di consolazione. In effetti, sarebbe meglio per noi che per loro.

“IL DIRETTORE TECNICO DELLA SQUADRA SCOMPARSA”

20220329_2_52855795_75265850

AHMET ÇAKAR / MATTINA: Dopotutto, un altro torneo è passato. Questo paese non vede una Coppa del Mondo dal 2002. Inoltre, mentre è un paese in cui il calcio è così amato e dove si spendono così tanti soldi… 85 milioni di persone non meritano questa foto. Ora la domanda; Continuerà con Kuntz? Penso che non dovrebbe. Un bravo ragazzo può essere un bravo ragazzo, ma gli mancano molte cose per essere l’allenatore della nazionale turca. Soprattutto nella partita che abbiamo perso in Portogallo, ci sono stati molti errori, soprattutto nella scelta della squadra. Il calcio del Paese è finito, i club non possono andare in Europa, chi ci va non può farcela, anche gli arbitri sono divisi. È stato brevemente coinvolto nel calcio turco.

“ALTAY E UĞURCAN NON POSSONO ESSERE COME MERT”

20220329_2_52854883_75263275

MEHMET DEMİRKOL/FANATIC: Non è stato bello vivere la stessa cosa fino a quando il roster non è cambiato con una squadra forse più ideale del Portogallo contro una squadra completamente lontana dal proprio ideale, ad eccezione di Donnaruma. Infine: c’è un’altra domanda che sollevano questi due giochi. Uğurcan e Altay sono ottimi portieri, ma non lo hanno ancora dimostrato sulla scena internazionale. Non abbiamo ancora ricevuto un contributo di livello Mert da nessuno dei giocatori. O la scarsa qualità dei tiri in campionato ci inganna? Spero di no.

“LA RISPOSTA È SUL TABELLONE”

20220329_2_52856133_75267005

BİLAL OAK/NAZIONALITÀ: Abbiamo iniziato abbastanza bene la partita di ‘amicizia’ a Konya, inoltre abbiamo approfittato con Cengiz Ünder, che senso ha andare? A 35 anni abbiamo visto ancora il gol nel nostro gol da calcio piazzato, non succederà! Cristante si alzò, stupito. Mentre Altay ha pareggiato il punteggio sull’angolo che ha chiuso, abbiamo comunque fallito nella condivisione dell’uomo! Quattro minuti dopo, questa volta Raspadori determina il punteggio del primo tempo. Burak Yilmaz ha detto addio, senza lasciare un erede! È lì? Per ora, Enes Ünal e Serdar Dursun si distinguono come candidati. Colmeranno questo divario? Beh, forse in futuro! Almeno c’è Hakan Çalhanoğlu. Abbiamo guardato i suoi due bazooka in entrambi i tempi, il portiere è uscito a malapena. Quando l’Italia ha aumentato il tasso di successo verso l’alto, abbiamo lottato per tenere il passo con il nostro avversario, eravamo come fuoco nel fieno! Mentre Kuntz non è riuscito a mantenere l’equilibrio nel gioco con i movimenti dei giocatori, Raspadori è tornato sul palco nel 69′, facendo la differenza di due. Almeno non ci arrendiamo. Abbiamo trovato conforto in questa funzione. A 83 abbiamo trovato il gol del pallone che questa volta si è fermato. Çağlar lo abbassò, Serdar Dursun lo finì. Valla, Serdar Dursun, big – posse, veloce, si è alzato due minuti dopo il walleye, è impazzito, mentre il portiere ha schiaffeggiato a fatica l’angolo, ha anche dato speranza per il futuro. Sistema triplo o quadruplo? Bene, la risposta si trova nella dashboard. INDICARE!

CLICCA PER TORNARE ALLA HOME PAGE
Una squadra nazionale di calcio femminile ha perso contro IsraeleUna squadra nazionale di calcio femminile ha perso contro Israele
Offerta record a Kerem Aktürkoğlu!Offerta record a Kerem Aktürkoğlu!
Fine di un'era!  Emre Belözoğlu... Tutto è cambiato ieri seraFine di un’era! Emre Belözoğlu… Tutto è cambiato ieri sera

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.