Mancini resterà al timone dell’Italia! Eravamo d’accordo su tutto…

class=”medianet-inline-adv”>

Affermando di aver parlato con Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio italiana nei giorni scorsi, Mancini ha dichiarato: “Siamo d’accordo su tutto con il presidente Gravina. Parleremo presto di cosa miglioreremo per il futuro. Ora pensiamo alla prossima partita e poi discutiamo con calma di cose per il futuro.

Parlando della partenza di Jorginho, Immobile e Insigne dal campo, l’esperto allenatore ha detto: “Li ho costretti ad andarsene perché non erano nelle migliori condizioni fisiche. Li ho mandati a casa perché non giocavano. No”. Lorenzo ha avuto problemi fisici prima”, ha detto.

“Abbiamo cercato di fare del nostro meglio in 4 anni”

Riguardo ai punti persi nei gironi di qualificazione ai Mondiali del 2022, Mancini ha dichiarato: “Dovevamo vincere il nostro girone con almeno due punti di vantaggio sulla Svizzera. A Basilea la partita sarebbe dovuta finire 3-0, in Bulgaria sarebbe dovuta finire con i gol. Ma questo è il calcio, le cose sono andate storte per noi. Ricorderete tutti la partita di Basilea; Abbiamo dovuto vincere 2-0. Ma questo è tutto, era inutile pensare, cercare scuse, bisogna ammetterlo. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio in questi 4 anni, abbiamo provato a vincere, ma allo stesso tempo abbiamo giocato un altro tipo di calcio. È stato un viaggio di tre anni in cui abbiamo quasi sempre vinto, non solo l’Europeo. “È una cosa positiva e importante, le cose possono cambiare dall’oggi al domani nel calcio”, ha detto.

class=”medianet-inline-adv”>

“Dobbiamo guardare al futuro e alle innovazioni”

Evidenziando la vittoria dell’Europeo, l’esperto allenatore ha parlato dei cambiamenti nel suo incarico e ha detto: “Includeremo sicuramente i giovani giocatori nella squadra, sperando che possano fare esperienze importanti nei loro club, perché è molto importante. Lavoreremo su questo e vedere quale sarà la situazione generale. Il mio obiettivo era vincere il campionato europeo e mondiale, quindi ho bisogno di qualche anno per raggiungerlo. Sono felice, abbiamo cercato non solo di vincere ma di giocare a un calcio diverso in quei quattro Non era solo il mese degli Europei in cui le cose sarebbero potute andare bene, ma abbiamo sempre cercato di offrire il calcio in modo proattivo, per vincere “Il più delle volte ci siamo riusciti”, ha detto.

class=”medianet-inline-adv”>

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.