L’intelligenza artificiale di Meta ha giocato al popolare gioco di strategia

L’intelligenza artificiale riesce a realizzare opere sempre più notevoli ogni giorno che passa. I ricercatori che hanno coperto quasi tutto, dall’intelligenza artificiale che crea opere d’arte a un sistema in grado di scrivere il Signore degli Anelli per te in poche ore, hanno ora sviluppato l’intelligenza artificiale, che è esperta in un’area diversa.

Nel gioco Diplomacy, pubblicato nel 1954 e successivamente trasformato in un videogioco, ha realizzato l’impossibile e ha vinto il gioco. Quindi cos’è esattamente questo gioco che ha addestrato l’IA a vincere la diplomazia?

AI INSEGNA DA SOLA IL GIOCO DI DIPLOMA PIÙ REALISTICO DEL MONDO

Secondo le notizie su Webtekno di Diplomacy è essenzialmente un moderno gioco di strategia multiplayer tattico. Inteso come gioco per desktop, il gioco è stato successivamente rilasciato come videogioco. Nel gioco in cui gestisci uno dei 7 paesi principali (Gran Bretagna, Francia, Austria-Ungheria, Germania, Italia, Russia e Turchia) con più giocatori, il tuo obiettivo è completare le missioni del gioco e infine costruire il tuo grande impero conquistando tutti i paesi nel tuo gioco.

Il punto più sorprendente del gioco è che non puoi vincere questo gioco solo giocando. Devi costantemente negoziare con i tuoi avversari, anticipare le loro mosse e prendere decisioni come se stessi effettivamente governando un paese.

CICERO, il sistema di intelligenza artificiale di gioco sviluppato nei laboratori di Meta, ha iniziato a giocare a Diplomacy dopo aver eliminato gli avversari uno a uno in giochi come Chess, Poker e GO. Un gioco in cui le relazioni umane sono importanti e dove devi negoziare uno contro uno con altri giocatori. CICERO, che ha imparato da solo la diplomazia, ha iniziato a dominare i suoi avversari comprendendo appieno il gioco dopo alcune partite difficili.

L’intelligenza artificiale, che si è rivelata una delle migliori entrando nel 10% dei migliori giocatori che hanno giocato, è riuscita anche a ingannare i suoi avversari. Al termine delle partite giocate, ai partecipanti veniva detto che stavano giocando con un’intelligenza artificiale, ma nessuno dei giocatori credeva che ciò potesse essere vero. L’intelligenza artificiale, che ha schiacciato 82 giocatori diversi, per così dire, non ha trascurato di scherzare con gli altri giocatori durante il gioco, di negoziare con loro tramite chat testuale e di dare loro consigli.

Cajetan Longo

"Tipico nerd dei social media. Giocatore. Appassionato guru di Internet. Generale piantagrane. Studioso del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *