L’infrastruttura di ricarica dei veicoli del futuro – Novità

class=”medianet-inline-adv”>

Oggi la ricarica delle batterie interne di quasi tutti i veicoli elettrici avviene tramite il cavo di ricarica fornito con i veicoli. Qui, oltre alla ricarica domestica, possono essere utilizzate diverse fonti di ricarica che portano un trasferimento molto più elevato. In futuro, sembra che l’uso del cavo non sarà più necessario. Perché molte aziende stanno sviluppando diverse alternative per la ricarica rapida che sono molto più facili, convenienti e soprattutto. Ad esempio, uno di questi è la sostituzione rapida della batteria. Le aziende vogliono dotare le città di “centri di cambio batteria” in stile stazione di servizio. La logica qui è abbastanza semplice. Quando le batterie dei veicoli elettrici sono scariche, arriveranno a queste stazioni e la batteria verrà rimossa e sostituita con una batteria completamente carica. Grazie all’infrastruttura che sarà completata in questi pochi minuti, il processo sarà veloce come l’acquisto del gas. Questo sistema avrà un altro vantaggio molto importante.

class=”medianet-inline-adv”>

CAMBIA E UTILIZZA

Le batterie utilizzate nei modelli di auto elettriche hanno una durata. Questa vita non è molto breve, ma le batterie devono ancora essere sostituite dopo un po’. Le stazioni di cambio batteria lo elimineranno completamente, poiché le batterie verranno costantemente sostituite, la loro manutenzione verrà eseguita regolarmente dalle aziende. Le aziende che già utilizzano questo sistema per le moto elettriche ritengono che il problema dell’autonomia delle auto elettriche possa essere eliminato solo con questi “centri di cambio batteria”. Gogoro, che è il nome numero uno nel settore delle moto elettriche del processo, ha molte stazioni di cambio batteria per le sue moto all’estero. Le persone che si recano in queste stazioni possono rimuovere la batteria dalla propria moto da sole in pochi secondi e possono continuare il viaggio senza perdere tempo con la batteria carica che ricevono dalla stazione.

RICARICA SENZA FILI

Un’altra futura dimostrazione per la ricarica dei veicoli elettrici è la tecnologia della “ricarica wireless”. Molte aziende stanno sviluppando sistemi di ricarica wireless automatici per veicoli elettrici in garage o parcheggi residenziali. In questo modo, le organizzazioni che mirano a rendere il processo di ricarica un argomento che non deve essere costantemente preso in considerazione hanno fatto passi da gigante in termini di stazioni di ricarica wireless che inizieranno automaticamente la ricarica quando vengono avvicinate. In futuro, molti veicoli saranno dotati di tecnologia di ricarica wireless e questa tecnologia caricherà rapidamente il tuo veicolo elettrico ovunque parcheggi, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

class=”medianet-inline-adv”>

SERVIZIO ROBOT IN VEICOLO

Per facilitare il processo di ricarica, le aziende stanno anche sviluppando sistemi robotici automatici e progettando stazioni mobili progettate qui. Qui il processo funzionerà come segue, su un esempio. L’autista vedrà la posizione della stazione di ricarica robotica attraverso l’applicazione mobile appositamente predisposta e gli chiederà un posto auto. Quando si dirige verso il parcheggio riservato, la stazione di ricarica attende il conducente e il processo di ricarica può essere avviato immediatamente tramite il cavo. Al termine del processo di ricarica, il robot invierà una notifica allo smartphone e, una volta scollegato il cavo del conducente, andrà a caricare il veicolo successivo o tornerà a riempire la batteria al suo interno.

class=”medianet-inline-adv”>

PROVA DI CARICA

Stellantis, la società ombrello di diverse importanti case automobilistiche, ha iniziato a testare un modo per trasmettere elettricità in modalità wireless alle auto elettriche in Italia. Su questa rotta viene offerta la ricarica wireless per i veicoli, che offre un’autonomia illimitata sulla carta. L’uso diffuso della strada sembra improbabile in questo momento.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.