“Le relazioni con la Turchia sono molto migliori”

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha valutato l’invasione russa dell’Ucraina e il ruolo della Turchia nei negoziati di pace durante la conferenza stampa tenutasi presso l’Associazione della stampa estera a Roma, capitale d’Italia. Riferendosi alla telefonata che ha avuto ieri con il presidente russo Vladimir Putin, Draghi ha detto: “Non abbiamo potuto incontrare Putin dall’inizio della guerra. Ho chiesto quando ci sarebbe stato un cessate il fuoco, anche se temporaneo, ma il presidente Putin ha detto che le condizioni non erano mature. Tuttavia, oggi è giunta a Mariupol la notizia del corridoio umanitario.


“Il pagamento in rubli non è accettato”

Esprimendo che Putin non è ancora pronto per incontrare il presidente ucraino Vladimir Zelenskiy, Draghi ha detto della richiesta di Putin che i pagamenti del gas naturale siano effettuati in rubli: “Il pagamento in rubli non è accettato perché gli accordi sono stati conclusi in euro e dollari. , il commercio è una valuta. Rafforza la valuta in questione perché è più richiesta”, ha affermato.


“Tutti i Paesi sono pronti a collaborare con la Turchia”

Rispondendo alla domanda sul ruolo della Turchia nelle relazioni Ucraina-Russia, Draghi ha affermato: “Grazie alla sua posizione geostrategica e alle sue relazioni con tutte le parti in conflitto, la Turchia svolge un ruolo molto importante nell’avvio di un processo negoziale che può portare alla pace. Tutti i paesi qui stanno cooperando con la Turchia in questo senso: “Siamo pronti a unirci. In questo contesto, abbiamo raggiunto un accordo che l’Italia, la Turchia e la Francia dovrebbero unirsi”.
Esprimendo che non è definito quando i tre Paesi si incontreranno e che la data dovrebbe essere chiarita nelle prossime settimane, Draghi ha detto dei rapporti con la Turchia: “In generale, i rapporti sono migliorati molto grazie ad alcuni provvedimenti presi, ma c’è ancora molto da fare”.

Riguardo al ruolo dell’Italia come garante in Ucraina, Draghi ha detto: “E’ troppo presto per definire l’esatto contenuto di queste garanzie, dipende dall’esito dei negoziati tra Russia e Ucraina. Queste saranno garanzie che assicureranno l’attuazione degli accordi negoziati. Oggetti. e chiedendo alla Russia di essere un garante”, ha detto.


Burak Ortahamamcilar

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.