L’Ata Sports Club punta a 25 medaglie per il suo 25° anno

I nuotatori dell’Ata Sports Club rappresenteranno la Turchia ai Campionati Mondiali di Apnea in Serbia, agli 11° Giochi Mondiali di Birmingham, ai Campionati Mondiali di Nuoto Pinnato CMAS in Colombia e ai Campionati Mondiali di Nuoto Pinnato CMAS Open Sun in Italia.

Il direttore della cultura e degli affari sociali del comune di Bakırköy, Sait Babaoğlu, ha tenuto una conferenza stampa con allenatori e atleti. Sait Babaoğlu, che ha iniziato il suo discorso affermando che gli atleti si sono allenati in questa struttura, ha dichiarato: “È il risultato di un processo. Il risultato del progetto “Nessuno che non fa sport rimane a Bakırköy”. Per noi è motivo di orgoglio e sono tutti giovani del distretto di Bakırköy. Come allenatore della nazionale, provo il più grande orgoglio e il più grande onore della mia vita. Perché io sono uno dei fondatori di questo club. Gli sport acquatici sono uno dei più difficili tra gli altri rami sportivi. Perché ci vogliono dalle 5:30 alle 9:00 e da lì vanno a scuola e poi tornano. I nostri allenatori dicono che di tanto in tanto la distanza di allenamento raggiunge i 15 chilometri. Questi atleti non camminano, corrono o pedalano, si preparano nuotando a una tale distanza. Sono i migliori atleti del mondo. Abbiamo mobilitato ogni tipo di sostegno con l’autorità data dal nostro sindaco. Anche durante la ristrutturazione di questa piscina, non abbiamo chiuso la piscina. Abbiamo anche corso quel rischio”, ha detto.

Canberk Babaoğlu: “Se continuiamo a mostrare la stessa convinzione, faremo cose buone”

L’allenatore del club di Canberk Babaoğlu, figlio di Sait Babaoğlu, uno dei fondatori del club, ha dichiarato nella sua dichiarazione: “Abbiamo un campionato serbo davanti a noi. Siamo di nuovo ambiziosi, come sempre, il nostro obiettivo è il più alto. Siamo qui per fare del nostro meglio. Una gara di 6 giorni, sappiamo che sarà dura. 20 giorni dopo la Serbia, saremo in America ai Giochi Mondiali. Finito il campionato laggiù andremo in Colombia senza tornare, sarà una grande gara. Se mostriamo ancora e ancora la stessa convinzione, spero e credo che anche i nostri atleti faranno cose buone lì. Avremo le nostre medaglie lì”, ha detto.

Uno degli atleti, Derin Toparlak, che ha detto che quest’anno sarà il suo anno più impegnativo, ha dichiarato: “Quest’anno gareggerò di nuovo nel campionato del mondo in 3 rami. Il mio obiettivo è di nuovo la medaglia d’oro, abbiamo nuotato e siamo arrivati ​​alla coda. Rispetto agli anni precedenti, questo è il mio anno più impegnativo, andrò a 3 Campionati Mondiali e 1 Giochi Mondiali. Stiamo partecipando per la prima volta ai World Games a nome della Turchia”, ha affermato.

Ceren Güran: “Rappresenterò le donne turche”

Il nuotatore Ceren Güran ha dichiarato: “Prima di allora, ho fatto parte della squadra nazionale 3 volte nel nuoto pinnato. Ora, per la prima volta, entro nella categoria apnea. Il mio obiettivo è alto, rappresenterò non solo la Turchia e il club, ma anche le donne turche”.

L’atleta dell’Ata Sports Club Yunus Toparlak ha dichiarato:

“Quest’anno partecipo per la seconda volta al campionato del mondo. Ero quarto l’anno scorso, il mio obiettivo quest’anno è ottenere una medaglia. Il mio obiettivo è salire sul podio con mio fratello e i miei compagni di squadra.
Affermando che vogliono tornare con un record mondiale, Ege Yankı Güneş ha dichiarato: “Abbiamo lavorato sodo e spero di tornare con un record mondiale. È difficile fare sport e lezioni allo stesso tempo. In questo campo è necessaria la disciplina, e se ce l’hai, puoi farcela”.

Il Direttore dell’Ata Sports Club Yusuf Garip ha ringraziato coloro che hanno contribuito al suo intervento e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:
“Vorrei ringraziare il comune di Bakırköy, Sait Babaoğlu, che ci ha supportato durante questo difficile processo, il nostro club che ci ha portato 5 atleti nazionali e campionati del mondo nel nostro 25esimo anno e le famiglie degli atleti”.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.