L’adolescente americana Coco Gauff ha affrontato il primo classificato Iga Swiatek nella finale degli Open di Francia.

D’une certaine manière, Coco Gauff entre dans les demi-finales de Roland-Garros jeudi devant le Court Philippe Chatrier avec des bouchons d’oreille, écoutant une playlist qu’elle appelle “rap” – et je ne peux pas dire le mot seguente. “

E in un certo senso, non è altro che una vecchia anima, un normale adolescente o un normale giocatore di tennis.

Gauff ha concluso con una vittoria per 6-3, 6-1 su Martina Trevisan raggiungendo la sua prima finale del Grande Slam e sabato ha iniziato una resa dei conti contro la numero 1 Iga Swiatek. Era nel suo paese d’origine e ha scritto a Marker su una telecamera affiancata: “Pace. Ferma la violenza armata.

Open di Francia di tennis
L’americana Coco Gauff reagisce battendo l’italiana Martina Trevisan nelle semifinali del torneo di tennis Roland Garros a Parigi giovedì 2 giugno 2022.

Christophe Ena/AP

“Mi sono svegliato stamattina e ho visto che c’era un’altra sparatoria e penso che sia semplicemente pazzesco. So che stai ricevendo più attenzione ora. Ma… quello era un problema. per molto tempo, almeno l’avevo in mente all’epoca, e penso davvero che sia necessario fare delle riforme”, ha detto Gauff. Voglio.”

La sua disponibilità a parlare di questioni importanti e la sua visione lungimirante del mondo riflettono il tipo di maturità che le ha servito bene, soprattutto da quando ha ricevuto così tante attenzioni sin dalla giovane età. A 14 anni ha vinto il campionato junior Roland-Garros. Sulla strada per il quarto round, ha battuto Venus Williams in 15 punti diventando la più giovane qualificata nella storia di Wimbledon.

“Per come la vedo sul campo, in pratica migliora ogni anno”, ha detto Kasatkina, 6-2, 6-1. “E quando l’ho visto, di solito dimentico che hai 18 anni.”

Ma lo è.

Quando Gauff è arrivata a Parigi poco più di due settimane fa, ha festeggiato il suo diploma di scuola superiore posando con il suo certificato di laurea per foto di copertina vicino alla Torre Eiffel. È diventato il giocatore più giovane a raggiungere una partita di major league da quando Maria Sharapova ha vinto Wimbledon nel 2004 a 17 anni.

Gauff ha vinto tutti i 12 set giocati, ma non ha dovuto scegliere la strada più difficile per arrivarci. Con ogni sorta di risultati a sorpresa e la partenza anticipata dei migliori giocatori dal girone, ha affrontato solo una testa di serie, la numero 31 Élise Mertens.

Buoni servizi, 185 km/h contro Trevisan, un rovescio formidabile e un diritto in continuo miglioramento sono la chiave del gioco di Gauff, 18esima testa di serie.

Trevisan ha anche elogiato la difesa di Gauff e l’ha paragonato a un muro: ogni palla torna indietro.

Ora arriva qualcuno che supererà un test molto più duro con Swiatek. L’unico giocatore polacco a vincere un titolo importante in singolare non perde da febbraio e ha giocato cinque tornei di fila. Venus Williams, che ha vinto 35 vittorie consecutive solo nel 2000, è rimasta imbattuta da più tempo in questo secolo.

“Cerco di trattare questi giochi come qualsiasi altro gioco perché è stressante e lo accetto”, ha detto Swiatek. Ma voglio fare lo stesso lavoro”, ha detto.

Le semifinali maschili si terranno venerdì e il 13 volte campione degli Open di Francia Rafael Nadal affronterà Alexander Zverev, 3 teste di serie, e Marin Cilic, ottava testa di serie degli US Open 2014, affronterà Casper Ruud., 8 teste di serie.

Le due semifinali femminili hanno seguito un percorso simile, con solo vaghe nuvole sopra la testa e temperature intorno ai 75 gradi Fahrenheit (circa 25 gradi Celsius).

Swiatek-Kasatkina 2-è successo di tutto. Quindi Swiatek ha vinto 10 delle ultime 11 partite.

Era il trio Gauff-Trévisan. Poi Gauff ha vinto nove delle ultime 10 partite.

Trevisan è un terzino sinistro di 28 anni che ha iniziato la giornata con 10 vittorie consecutive, incluso il suo primo titolo WTA a Rabat, in Marocco, una settimana prima dell’inizio della partita al Roland Garros. Ha anche battuto Gauff nell’unica partita che avevano giocato prima, al secondo turno a Parigi due anni fa.

Giovedì ci sono stati brevi picchi di tensione che hanno avuto poco a che fare con il risultato.

Trevisan è rimasto sorpreso quando l’arbitro Marijana Veljovic lo ha avvertito dei ringhi – “Gioco sempre così”, ha detto l’italiana – “Ahhhh!” al funzionario Gauff. Afferrò le ali della pagaia di Gauff.

Gauff ha interrogato Veljovic in diverse interviste online, sibilando e fischiando dal pubblico che disapprova queste cose. Dopo una tale interazione, Trevisan ha rotto il servizio sul 3-3. Imperterrito, Gauff ha immediatamente preso un vantaggio di 4-3 e ha colpito un vincitore di rovescio che ha portato mamma e papà fuori dai posti di rigore dei giocatori.

Manca solo una partita per determinare un campione: contro il dominante Swiatek e il precoce Gauff.

“Sono in una mentalità ‘non importa’. Voglio dire, sarò felice, qualunque cosa accada. La mia famiglia mi amerà, qualunque cosa accada. Ecco perché sto entrando in un altro gioco”, ha detto Gauff. “Voglio dire, sì, è una finale del Grande Slam, ma c’è molto da fare nel mondo in questo momento, e specialmente negli Stati Uniti in questo momento, quindi non credo che importi. stressarsi per una partita di tennis”.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.