La situazione dei diritti umani in Crimea è stata discussa al Senato della Repubblica italiana

All’evento tenutosi al Senato della Repubblica italiana si è discusso di violazioni dei diritti umani e delle libertà nella Crimea occupata dai russi. Il direttore del Crimean Tatar Resource Center, Zarema Bariyeva, ha spiegato ai politici italiani la situazione dei prigionieri politici della Crimea.

La situazione dei diritti umani in Crimea è stata discussa al Senato della Repubblica italiana il 29 settembre. Direttore del Crimean Tatar Resource Center, che ha partecipato all’evento in qualità di relatore Zarema Barievaha fornito informazioni sui prigionieri politici della Crimea e ha spiegato che il Centro risorse tartaro di Crimea ha lanciato iniziative a sostegno dei prigionieri politici.

All’agenzia di stampa della Crimea Zarema Bariyeva ha affermato che dopo l’insediamento del primo ministro italiano Mario Draghi, si è iniziata a dedicare maggiore attenzione all’Ucraina e alla Crimea occupata dall’Italia. Notando di aver parlato delle iniziative del Crimean Tatar Resource Center in merito ai prigionieri politici durante l’evento al Senato, Bariyeva ha dichiarato: “Una delle nostre iniziative è quella di proporre ai politici italiani di proteggere un certo prigioniero Politica. Non è un aiuto finanziario, è un sostegno politico. È importante che le persone detenute e torturate dagli invasori russi siano sotto la protezione di una persona nota. Grazie a questo, verrà attirata più attenzione su questa persona e forse questo salverà le persone dagli abusi. menzionato.

Bariyeva ha affermato che Antonio Stango, uno degli organizzatori dell’evento, presidente della Federazione italiana dei diritti umani, ha protetto il prigioniero politico, il giornalista cittadino Amet Suleimanov, e ha affermato: “Speriamo che altri politici seguano il suo esempio. espressioni usate.

PRIMA AL PARLAMENTO ITALIANO

Rilevando che durante l’evento il giornalista Massimiliano Melli ha parlato della consapevolezza dei cittadini italiani sulla situazione in Crimea, e l’esperto Federico Argentieri ha presentato il rapporto sui rapporti tra Ucraina e Italia, Bariyeva ha affermato: “Questa è la prima volta che un evento del genere ha svoltasi al parlamento italiano.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.