La qualità della produzione animale aumenterà con le pratiche di “Benessere Animale”.

Sotto il coordinamento dell’Università Burdur Mehmet Akif Ersoy, con la partecipazione di scienziati portoghesi e italiani, il progetto mira a prevenire la mortalità dei vitelli e aumentare la produzione di carne e latte.

Il coordinatore del progetto Prof. Dr. Özkan Elmaz: “Come risultato del progetto creeremo manuali per l’allevamento di pecore-capre, bovini da latte, bovini da carne e vitelli. Svilupperemo anche un programma educativo innovativo sul benessere degli animali per le istituzioni accademiche interessate”

Mira a creare un modello per aumentare la qualità della produzione in zootecnia e aumentare la produzione di carne e latte con lo studio avviato negli allevamenti di bovini grandi e piccoli a Burdur, al quale hanno contribuito anche scienziati delle università di Lisbona e Milano.

Il progetto, che è stato preparato sotto il coordinamento dell’Università Burdur Mehmet Akif Ersoy (MAKÜ), un’università specializzata nel campo della zootecnia, per la diffusione delle pratiche di benessere degli animali negli allevamenti di bovini e ovini, ha ricevuto il sostegno dell’Agenzia nazionale turca.

In questo contesto, sarà fornita formazione ad allevatori e veterinari in Turchia sull’allevamento di bovini, bovini da latte, vitelli e ovini-caprini nell’ambito del “Protocollo sul benessere degli animali” attuato nell’Unione Europea (UE). Gli studi applicativi saranno effettuati sul campo con i video e gli opuscoli preparati.

Un team di esperti delle università di Lisbona, in Portogallo, e di Milano, in Italia, ha misurato il benessere degli animali in un ovile nel villaggio di Beşkavak a Burdur e negli allevamenti di carne bovina nel centro della città.

Agli studi contribuiscono anche la Direzione provinciale dell’agricoltura e delle foreste di Burdur e la Camera dei veterinari di Burdur.

MAKÜ Coordinatore del progetto Facoltà di Medicina Veterinaria Dipartimento di Scienze Animali Membro della Facoltà Prof. Il dottor Özkan Elmaz ha detto all’Agenzia Anadolu (AA) che hanno lavorato nell’allevamento di animali per anni come università.

Sottolineando di aver implementato un importante progetto con partner internazionali al fine di prevenire le perdite di animali e aumentare la qualità della produzione, Elmaz ha affermato che trasmetterà nuove informazioni nel protocollo di benessere animale agli allevatori attraverso i veterinari.

– “Sarà la prima in Turchia”

Notando che un buon riparo, un’alimentazione, una salute e un comportamento appropriato sono quattro fattori importanti nella misurazione del benessere degli animali, Elmaz ha affermato:

“Quando possiamo testare se questi protocolli vengono seguiti, possiamo solo dire ‘il benessere animale di questa azienda è buono o cattivo’. Ad esempio, quanti metri quadrati di spazio per animale nel canile. Pecora-capra ha bisogno di uno e uno” Dovrebbero esserci mangiatoie da 35 centimetri per animale. Quando lo fai al di sotto di questa taglia, alcuni animali perderanno peso. Il benessere degli animali è una combinazione di molti fattori, come l’animale che non scappa dal suo tutore. Sarà la prima volta in Turchia a spiegare tutte le informazioni sul benessere agli allevatori negli allevamenti in modo completo e misurato. »

Elmaz ha ricordato che negli incontri che si terranno a Milano ea Lisbona mostreranno a veterinari e studenti in Turchia il benessere degli animali praticato negli allevamenti locali.

Sottolineando che con il progetto svilupperanno nuovi protocolli per il benessere degli animali per pecore e capre portate al pascolo in Turchia, Elmaz ha affermato che molte questioni come le condizioni dei rifugi, lo stress da caldo, l’accesso al cibo, la qualità dell’acqua, la cura delle malattie dei piedi e delle unghie sono importanti per allevamento di qualità.

– “Sarà sviluppato un programma di educazione al benessere degli animali”

Elmaz ha affermato che ci sono studi in quest’area in tutto il mondo e condivideranno queste informazioni con allevatori e veterinari in Turchia e nella comunità internazionale.

Esprimendo che la morte dei vitelli è un problema serio, Elmaz ha detto: “Forse se preveniamo la morte dei vitelli, non avremo bisogno di importare carne. Creeremo manuali per l’allevamento di bovini, bovini da carne e vitelli. Svilupperemo anche programmi di formazione innovativi sul benessere degli animali per le istituzioni accademiche competenti. , il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.” ha usato le frasi.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.