Italia e Giappone lavorano per un cessate il fuoco nella guerra in Ucraina

Secondo le notizie dell’Agenzia Anadolu;

ROMA (AA) – Il premier italiano Mario Draghi, sulla guerra russo-ucraina: “Italia e Giappone stanno cercando di raggiungere un cessate il fuoco il prima possibile, anche a livello locale, per garantire l’evacuazione dei civili e sostenere i colloqui di pace”. disse.

Draghi ha incontrato la sua controparte giapponese Kishida Fumio al Palazzo della Presidenza del Consiglio dei Ministri nella capitale, Roma, Chigi. I due leader hanno poi tenuto una conferenza stampa congiunta.

Draghi ha detto nei suoi colloqui con il primo ministro in visita che “condannano l’invasione russa dell’Ucraina”. “Continuiamo a premere affinché la Russia metta fine alle ostilità il prima possibile. Italia e Giappone stanno lavorando per raggiungere un cessate il fuoco il prima possibile, anche a livello locale, per garantire l’evacuazione dei civili e sostenere i colloqui di pace”, ha affermato Draghi. disse.

Esprimendo che Italia e Giappone sono alleati nell’affrontare le emergenze legate alla guerra, in particolare nel campo dell’energia, Draghi ha ringraziato il Giappone per il suo aiuto nella fornitura di gas liquefatto all’Europa.

Draghi ha detto che la visita del suo omologo giapponese “darà nuovo slancio agli ottimi rapporti tra i due Paesi”.

“Giappone e Italia sono uniti nell’imporre sanzioni senza precedenti contro la Russia e nell’intensificare gli aiuti all’Ucraina”, ha affermato Kishida. Egli ha detto.

Il primo ministro giapponese ha affermato di essere d’accordo sull’importanza di una risposta decisa all’aggressione all’interno della comunità internazionale, compreso il G7, e sulla loro responsabilità condivisa di sostenere il popolo ucraino e il suo governo.

La persona ha anche affermato: “La situazione geopolitica nell’Asia orientale è particolarmente tesa. Mi riferisco al lancio di missili balistici da parte della Corea del Nord poche ore fa”. usato le frasi.

Kishida si è detto soddisfatto della disponibilità dell’Italia ad affrontare la regione indo-pacifica e approfondirà questa cooperazione.

Draghi ha anche affermato che l’Italia e l’Unione Europea (UE) concordano con il Giappone sull’importanza della sicurezza e della stabilità nella regione indo-pacifica e che condividono le preoccupazioni di Kishida riguardo ai test missilistici della Corea del Nord.

– Il Primo Ministro giapponese ha incontrato il Papa anche in Vaticano

Il primo ministro giapponese Kishida Fumio ha visitato questa mattina lo Stato della Città del Vaticano, adiacente a Roma, e ha incontrato Papa Francesco, leader spirituale dei cattolici e presidente del Vaticano.

Nel comunicato della Sala Stampa vaticana si afferma che durante i contatti di Kishida in Vaticano sono state sottolineate le relazioni Vaticano-Giappone, la guerra in Ucraina e la speranza per un mondo libero dal nucleare e si sono discusse le questioni internazionali.

Il portavoce della stampa vaticana Matteo Bruni ha anche affermato che il papa ha detto a Kisida che il possesso e l’uso di armi nucleari erano “impensabili”.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.