Il segretario della FIA Motorsport Rao trova infondate le preoccupazioni su di lui

Nominato al suo nuovo incarico a giugno dal nuovo capo della FIA Mohammed bin Sulayem, Rao ha lanciato frecce per il suo passato.

Rao, che ha trascorso tre anni in Mercedes tra il 2018 e il 2022, è stato sia un azionista nella gestione del team che uno dei consiglieri speciali di Toto Wolff.

Rao, che in passato ha lavorato con la FIA, è stato direttore legale della federazione dal 2016 al 2018. Tuttavia, il suo nuovo incarico ha sollevato alcune preoccupazioni nel paddock.

Poco dopo la nomina di Rao, il team principal della Ferrari Mattia Binotto ha detto che spetta alla FIA dimostrare che non c’è nulla di cui preoccuparsi.

“E’ una grande persona, ha molta esperienza. Ha la capacità di fare questo lavoro, ne sono abbastanza sicuro”, ha detto Binotto.

“Tuttavia, dobbiamo dire che siamo preoccupati. È loro compito garantire che non vi siano conflitti di interesse di alcun tipo e agire correttamente, e spetta al presidente esserne certi. Su questo mi fido di loro”. “

“Sono abbastanza fiducioso che con il loro comportamento e le decisioni che prendono, dimostreranno che si tratta di una falsa preoccupazione”. disse.

Lewis Hamilton, Mercedes W13, fa un pit stop

Foto: Steve Etherington/ Immagini di sport motoristici

Tuttavia, Rao ha detto che non era preoccupato per “certe voci” e ha negato che avrebbe concesso privilegi ai suoi ex datori di lavoro, dicendo che stava solo facendo il suo lavoro.

“Prima di lavorare per Mercedes, ero il direttore legale della Federazione”, ha detto Rao al Corriere della Sera.

“E’ il mondo della F1 – si passa da una squadra all’altra. Anche l’amministratore delegato della F1, Stefano Domenicali, è l’ex team principal Ferrari. Ma non sono preoccupato per alcune voci, vado avanti e continuo a fare quello che fai sempre – lavora”. disse.

L’inizio di Rao nel suo nuovo ruolo è arrivato in un momento molto brutto, poiché ci sono alcune modifiche ai veicoli del 2023 a causa di problemi di sicurezza e si pensa che la Mercedes possa potenzialmente ottenere un vantaggio.

In termini di sicurezza, la FIA ha il potere di fare quello che vuole senza l’accordo dei team, ma sei team, tra cui Ferrari e Red Bull, si dicono non convinti.

Tuttavia, Rao dice che sono ancora in fase di proposta e quando si tratta di sicurezza la FIA dovrebbe intervenire.

“Niente è ancora finalizzato, ma stiamo comunque lavorando per la sicurezza dei piloti”, ha detto Rao. Ancora. Cosa sarebbe successo se non fossimo intervenuti in sicurezza?”, ha detto.

Urbano Caruso

"Creatore. Inguaribile guru degli zombi. Impenitente fanatico dei viaggi. Scrittore. Orgoglioso organizzatore. Ninja di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.