Il presidente Erdoğan incontra il primo ministro svedese Andersson – Notizie sulla politica

Uno dopo l’altro i colloqui critici del presidente Erdogan

Durante la telefonata critica tra il primo ministro svedese, il presidente Erdoğan ha affermato di aspettarsi che la Svezia prendesse misure concrete che condividessero le preoccupazioni della Turchia sul PKK e l’espansione dell’organizzazione in Siria e Iraq.

MESSAGGIO “NON IGNORARE LE ORGANIZZAZIONI TERRORISTICHE” AL PRESIDENTE FINLANDESE

Poco dopo aver incontrato il primo ministro svedese, il presidente Erdoğan ha avuto una conversazione telefonica con il presidente finlandese Niinistö.

Durante la telefonata tra il presidente Erdogan e il presidente finlandese Niinistö, sono state discusse le relazioni tra i due paesi e la domanda di adesione della Finlandia alla NATO.

Il presidente Erdoğan ha affermato che un accordo che ignori le organizzazioni terroristiche che rappresentano una minaccia per un alleato all’interno della NATO è incompatibile con lo spirito di amicizia e di alleanza.

INTERVISTA A STOLTENBERG

Dopo i colloqui con il presidente finlandese e il primo ministro svedese, il presidente Erdoğan ha finalmente incontrato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. Durante la telefonata che il presidente Erdoğan ha avuto con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, è stata discussa la candidatura di Svezia e Finlandia alla NATO.

Il presidente Erdoğan ha affermato che, a meno che Svezia e Finlandia non chiariscano che saranno solidali con la Turchia, non si avvicineranno positivamente alla loro adesione alla NATO.

PRESIDENTE ERDOĞAN: NON POSSIAMO DIRE SÌ A QUALCUNO ASPETTATO

Il presidente Erdoğan ha risposto alle domande dei giornalisti quando è partito venerdì.

Rispondendo alla domanda sull’opposizione di Svezia e Finlandia all’adesione alla NATO, il presidente Erdoğan ha dichiarato: “Ho avuto un ampio incontro con il Primo Ministro olandese. Domani Inghilterra e Finlandia hanno delle richieste da soddisfare, noi le soddisferemo. Avremo un incontro con Stoltenberg. Continuiamo a farlo per non interrompere la diplomazia telefonica tra di noi”. Primo, poiché abbiamo i documenti e le informazioni di queste organizzazioni terroristiche, se conosciamo la sensibilità della NATO di fronte al terrorismo, se sappiamo che la NATO è un’organizzazione di sicurezza , non possiamo dire sì all’inclusione di un’organizzazione terroristica nella NATO. Dico sì per Svezia e Finlandia Membro dell’UE “Molti paesi fanno discorsi nei propri parlamenti, li collocano, forniscono armi e munizioni. Noi, con tutto il rispetto, non possiamo dire di sì all’ingresso di queste organizzazioni terroristiche nella NATO”, ha affermato.

LA FINLANDIA DICE “È importante mantenere la calma”

Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha affermato di ritenere che l’opposizione della Turchia all’adesione della Finlandia alla NATO possa essere risolta attraverso il dialogo.

Interpellato dal Corriere della Sera, Marin ha dichiarato: “Penso sia importante in questa fase mantenere la calma, dialogare con la Turchia e tutti gli altri Stati membri, rispondere alle domande e correggere le incomprensioni”. menzionato.




Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.