Il marchio in crescita della Turchia “calcio senza barriere” – TRT Spor

Dopo che la squadra nazionale di calcio per amputati ha vinto gli ultimi 2 campionati europei nel 2017 e nel 2021, l’Etimesgut Belediyespor, che ha battuto il Wisla Cracovia nella Amputee Football Champions League, ha riportato il trofeo del campionato in Turchia.

Gli atleti ipoudenti hanno segnato il calcio disabile con i loro campionati olimpici, mondiali ed europei, gli atleti ipovedenti (Quelli che vedono il suono) con i campionati europei e la loro partecipazione ai giochi paralimpici, e gli atleti con sindrome di Down con successi come campionati europei e terzi posto nel mondo.

Muaz Ergezen, presidente della Federazione sportiva turca per i disabili fisici, ha affermato che negli ultimi 15 anni sono stati compiuti buoni progressi nel calcio per amputati. “Siamo un marchio globale nel calcio per amputati. Voglio condividere una buona notizia. Da oggi abbiamo inviato un articolo. Vogliamo portare la presidenza mondiale del calcio per amputati in Turchia in modo permanente. Che questo è il nostro posto. Vogliamo che il nostro quartier generale rimanga permanentemente in Turchia”. usato le frasi.

Ergezen ha affermato che lo sport è il posto migliore in cui le persone con disabilità possono esprimersi. “Vogliamo presentare il campionato al nostro paese nel Campionato mondiale di calcio per amputati, che organizzeremo a Istanbul, se possibile. C’è molto impegno e lavoro in questi successi. Intendo questi successi che vorrei anche ringraziare TFF per averli guidati nella condivisione della loro esperienza”. fatto la sua valutazione.


“Abbiamo voce in capitolo nel calcio mondiale”

Ismail Erdem, membro del consiglio della Federcalcio turca (TFF) responsabile delle federazioni disabili, ha affermato che dal 2006 hanno iniziato a dare un sostegno significativo al calcio con disabilità, soprattutto in termini di sviluppo di questo ramo.

Sottolineando che anche la legge sulle persone con disabilità ha svolto un ruolo importante in questo sviluppo, Erdem ha affermato: “Prima di tutto, dobbiamo esprimere la nostra gratitudine al nostro presidente a nome di tutti i nostri cittadini disabili. Con il Disabled Persons Act, le persone con disabilità hanno davvero preso vita, hanno iniziato a resistere, è diventato noto in ogni fase della vita.” menzionato.

Spiegando che gli atleti disabili turchi hanno ottenuto buoni risultati in importanti organizzazioni in tutto il mondo, İsmail Erdem ha dichiarato:


“L’anno scorso, la nostra squadra nazionale di amputati è diventata campionessa europea per la seconda volta. Quest’anno, i nostri atleti speciali sono arrivati ​​​​terzi nel campionato del mondo a cui hanno partecipato per la prima volta. Recentemente, la nostra squadra nazionale di amputati di calcio per non udenti è tornata nel nostro paese terzo posto alle Olimpiadi estive in Brasile giugno Il Campionato Europeo per non vedenti si svolgerà in Italia nella seconda settimana del mese, e ci aspettiamo da loro un diploma molto importante Oltre a ciò, la nostra nazionale amputati prenderà tappa mondiale tra il 30 settembre e il 9 ottobre. Il campionato del mondo si sta svolgendo per la prima volta nel nostro Paese ed è campione d’Europa per 2 mandati consecutivi “Il nostro più grande desiderio è che la nostra nazionale amputati finisca il torneo da campioni del mondo. In questo quadro, le nostre squadre nazionali affiliate a 4 federazioni hanno ottenuto importanti diplomi. ts per il nostro paese negli ultimi anni”.

Sottolineando che crede che gli atleti turchi continueranno a lasciare il segno nel calcio mondiale, Ismail Erdem ha dichiarato: “Vale la pena sottolineare; per quanto possiamo sostenere gli atleti disabili, rimuovere gli ostacoli davanti a loro, incoraggiarli, diciamo come forza trainante, se possono essere fornite motivazioni economiche e morali, i nostri atleti disabili segneranno il mondo dei disabili da molti anni, siamo nell’anno in cui siamo, nel punto in cui siamo, sì, abbiamo voce in capitolo nel calcio mondiale, sia negli amputati, nei non udenti, negli atleti speciali e nei non vedenti”. usato le frasi.

Celebrando il successo dell’Etimesgut Belediyespor nella vittoria del campionato Amputee Football Champions League, Erdem ha dichiarato: “Quando Etimesgut è il numero 1 in Europa, si riflette anche in nazionale. Mi congratulo e faccio i miei complimenti al sindaco di Etimesgut, alla sua amministrazione e a tutti coloro che sostengono la nostra società sportiva. È un grande onore per loro giocare contro l’Europeo campioni in un’organizzazione molto importante”. espresso un parere.


“Come TFF, il nostro supporto continuerà”

Spiegando che le nazionali di calcio disabili si sono accampate presso l’Hasan Doğan National Teams Camp and Training Center di Riva prima dei campionati a cui parteciperanno, Erdem ha continuato:


“Vivono nell’ufficio dove si accampano le nostre nazionali di calcio, vivono, si allenano qui. Da qui partiamo quando partecipiamo a molti tornei e assistiamo a cerimonie europee e mondiali. Abbiamo sempre premiato le nostre nazionali che sono finanziariamente amputate. squadra è diventata campionessa d’Europa come TFF abbiamo dato loro circa 3 milioni di lire lo diamo ad atleti privati ​​diamo lo stesso incoraggiamento ad altre squadre Abbiamo preso di nuovo la decisione nella nostra dirigenza, i non vedenti vanno all’Europeo, come la Federcalcio turca , ci siamo detti che dovremmo almeno coprire le spese di viaggio e tirarli su di morale. Vengono qui, e li riuniamo di tanto in tanto con atleti famosi al campo. Li applaudiamo, viaggiamo con loro pregando. Il TFF è la porta accanto. u calcio finanziariamente e moralmente handicappato. Questi bambini meritano davvero ogni tipo di sostegno, se fanno questo sacrificio, è nostro dovere contribuire di più. Turchia Come federazione calcistica Il nostro supporto continuerà d’ora in poi”.

Augurando successo alla nazionale turca, che a giugno prenderà parte al Campionato Europeo di Calcio per Ipovedenti in Italia, Erdem ha detto che era il loro più grande desiderio di diventare il campione della nazionale nel campionato del Mondo di Calcio Amputato, che sarà sarà ospitato dalla Turchia dal 30 settembre al 9 ottobre. Ha aggiunto.


“Calcio per disabili mescolato alla società”

Il presidente del Consiglio di coordinamento della disabilità del TFF Ömer Gürsoy ha affermato che il consiglio è stato istituito nel 2006 con grandi obiettivi a sostegno del calcio per disabili.

Spiegando che mirano a fare del calcio con disabilità un marchio globale collaborando strategicamente con la Federazione Sportiva per Disabili Fisici, la Federazione Sportiva per Non Udenti, la Federazione Sportiva per Ipovedenti e la Federazione Sportiva per Atleti Speciali, Gürsoy ha dichiarato: ” Oggi ci troviamo di fronte a un calcio per disabili veramente di livello mondiale”.

Gürsoy ha affermato di aver agito con lo slogan “L’amore per il calcio non conosce ostacoli” nell’ambito del progetto “La Turchia gioca a calcio”. “Ma uno dei nostri punti di partenza per fare questo è stato ‘corri se non hai piedi, urla se non hai voce, crea se non hai speranza’. Qui la Federcalcio turca, nel suo lavoro con le federazioni sportive disabili, ha realizzato il storia di chi corre senza piedi, segna senza vedere e di chi crea senza speranza”. Egli ha detto.

Gürsoy ha spiegato il ruolo del TFF in questo lavoro congiunto come segue:


“C’è un buon detto di un pensatore cinese: fai una brocca con il fango, è il vuoto dentro che la rende utile”. La Federcalcio turca non è la materia prima che compone questa brocca, e la brocca creata dalla materia prima non è la Federcalcio turca. Sono loro stesse comunità completamente handicappate, questo successo è completamente Ma perché questa brocca sia utile, questo compito nel vuoto, è necessario uno spazio affinché la brocca possa contenere l’acqua. Credendo che noi come TFF abbiamo un ruolo modesto nella nostra cooperazione, gestiremo molto bene questo compito di gap e che un giorno i due manici della brocca torneranno nelle tazze. Successi come i 2 Campionati Europei per amputati, 2 Campionati Mondiali per non udenti, 1 Campionato Olimpico e 1 Campionato Europeo, chi vede la voce partecipa ai Campionati Europei e 2 Giochi Paralimpici, e i nostri atleti con sindrome di Down diventano entrambi campioni d’Europa e terzo al mondo… Ma soprattutto il calcio per disabili si è molto intrecciato con la società, ha incontrato la società ed è entrato a far parte della Turchia grazie al calcio per disabili. È stata creata una piattaforma per risolvere i problemi delle persone con disabilità”.

Affermando che tutta la famiglia TFF ha trasmesso l’amore per la comunicazione, le sponsorizzazioni, i campi Riva, il sostegno materiale e soprattutto, in questo processo, oltre al sostegno economico, Gürsoy ha sottolineato che svolgono attività di collaborazione con le Federazioni Sportive per i Disabili per 16 anni. anni e ha concluso le sue osservazioni come segue:


“Forse il nostro presidente ha giocato a calcio per la prima volta nel Kulliye con persone con sindrome di Down, ha accettato la nazionale amputati e altre nazionali con disabilità, per quanto posso ricordare. Penso che abbiamo implementato efficacemente la politica delineata da il nostro presidente per quanto riguarda lo sviluppo dei nostri cittadini disabili come calcio.L’anno scorso il nostro film su “15 anni di calcio per disabili” è stato molto efficace ed è apparso molto sui media. Anche il nostro ministro della Gioventù e dello Sport, Mehmet Kasapoğlu, ha partecipato a questo film . e li ringrazio per il loro supporto. Gli eroi sono gli stessi calciatori disabili e le loro comunità, e mi congratulo anche con loro”.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.