Hakan Çalhanoğlu: Dobbiamo lavorare sodo – TRT Spor

Hakan Çalhanoğlu, uno dei centrocampisti della nazionale di calcio A, ha dichiarato di aver provato una grande tristezza dopo la partita contro il Portogallo: “Credimi, nessuno può provare la tristezza di suo fratello Burak. è per la squadra che ha lavorato così tanto e ha fatto un grande lavoro.” menzionato.

Çalhanoğlu ha risposto alle domande dei giornalisti al MEDAŞ Konya Metropolitan Stadium, dove domani si giocherà la partita contro l’Italia nella partita speciale.

Çalhanoğlu ha detto che dopo Burak Yılmaz, che ha annunciato che avrebbe lasciato la nazionale, il capitano della squadra avrebbe aumentato le sue responsabilità, ha detto che ne era consapevole e avrebbe accettato l’incarico con orgoglio.


“Nessuno può sentire la tristezza del fratello Burak”

Çalhanoğlu, alla domanda di un giornalista sul riflesso della sconfitta del Portogallo nella squadra, ha detto:

“Quando siamo entrati negli spogliatoi dopo la partita, eravamo molto calmi, tutti erano molto arrabbiati. Credetemi, nessuno può sentire la tristezza del fratello Burak. Per la squadra che ha lavorato così duramente e ha fatto un buon lavoro. Ha servito molto questa squadra . Si è sempre preso cura di noi. Grazie qui. Salute. È una persona molto coraggiosa per me. Dopotutto, la vita va avanti e dobbiamo guardare la prossima partita. Lui non c’è niente che possiamo Abbiamo mostrato questa lotta per tornare nel secondo tempo però abbiamo fallito l’Italia è stata eliminata per un gol. Entrambe le nazioni sono davvero tristi in questo momento.


“Sono soddisfatto del sistema”

Çalhanoğlu ha risposto alla domanda sulla prestazione della partita, sulla formazione e sull’impostazione del gioco del Portogallo come segue:

“Giochiamo anche nel sistema della tripla difesa nel mio club. Sono molto soddisfatto. Ora penso che dovremmo giocare anche in questo sistema. Perché alla fine tutti giocano in tripla difesa in Europa. Bene Certo, possiamo averlo problemi in campo ogni tanto, perché in fondo, quando giochi contro una squadra di qualità, puoi avere delle difficoltà. “Penso che abbiamo fatto una buona partita contro il Portogallo nel secondo tempo. Abbiamo avuto una possibilità, ma purtroppo non è successo”. Non succederà. Abbiamo più tempo e dobbiamo lavorare sodo.

Notando di non aver scambiato opinioni con l’allenatore della nazionale Stefan Kuntz in merito al sistema di gioco, Çalhanoğlu ha dichiarato: “È una decisione dell’allenatore e dobbiamo seguirla. Ho solo cercato di esprimere il mio punto di vista. Perché ho sono molto felice di giocare con il sistema triplo. Non solo io, ma anche Merih gioca con lo stesso sistema”, ha detto.


“Penso che domani sarà una bella partita”

Riguardo alla partita che giocherà contro l’Italia, Çalhanoğlu ha dichiarato:

“Mi è sempre piaciuto il sistema di gioco dell’Italia. È una squadra che valorizza la tattica e ha giocatori di qualità. Per loro ho sempre il massimo rispetto. Penso che domani sarà una bella partita. Certo, tanto i giocatori potrebbero non venire, ma gli altri sono di altissima qualità. Certo, devo concentrarmi su quello. Stiamo giocando per il campionato. Abbiamo partite molto belle. cose importanti a venire. Tutti sono come la partita finale e vogliamo per ottenere 3 punti. Tutti molto vicini alla vetta. Milan leader e noi siamo a una gara di distanza. Speriamo di prendere il comando con vittorie al mio ritorno”.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.