È vietata l’organizzazione di picnic ed eventi collettivi

Una vasta area a nord e nord-ovest di Roma è stata dichiarata “zona rossa” dopo che la “peste suina africana” è stata rilevata nel corpo di un maiale morto nella riserva naturale dell’Insugherata a Roma, capitale d’Italia.

peste suina africana; È stato segnalato che è fatale per maiali e cinghiali, ma non dannoso per l’uomo.

Secondo le notizie su The Guardian; nell’ambito delle misure adottate dalle autorità per prevenire la diffusione della malattia nei suini; I picnic e gli eventi di massa sono stati vietati, mentre i bidoni della spazzatura sono stati recintati.

È vietato nutrire o avvicinare animali; Alle persone che attraversano terreni agricoli, fattorie o riserve naturali della regione è stato chiesto di disinfettarsi le scarpe.

Ha anche esortato i cittadini a chiamare un numero verde attivo 24 ore su 24 se vedono un cinghiale malato o morto.

All’ordine del giorno c’è un piano di riduzione della popolazione di cinghiali

Ministro della Salute italiano Roberto SperanzaHa detto che avrebbero affrontato la situazione con “massima attenzione”.

Ha anche affermato che il governo sta discutendo un piano per ridurre la popolazione di cinghiali. Andrea Costa, “Rispetto la sensibilità degli attivisti per i diritti degli animali e degli ambientalisti, ma stiamo affrontando una crisi pericolosa e bisogna agire con urgenza” menzionato.

Nella regione del Piemonte settentrionale, un caso è stato segnalato per la prima volta nell’Italia centrale dopo che la malattia è stata rilevata in un cinghiale a gennaio. Il governo nominerà un commissario speciale per agire per eradicare la malattia.

La scorsa settimana anche una donna è stata aggredita da un cinghiale.

Secondo le stime dell’Unione Agricoltura Italiana (Coldiretti); Circa 23.000 cinghiali vivono a Roma e dintorni. Si parla da tempo di cinghiali in cerca di cibo che entrano nelle zone dove vivono le persone, soprattutto nelle zone a nord della capitale, Roma.

La scorsa settimana, le discussioni sono tornate alla ribalta dopo che i cinghiali hanno ferito una donna in un quartiere a nord-ovest della città. Dopo l’attacco è stato imposto il “coprifuoco”.

La scorsa settimana è tornata la polemica dopo che una donna è stata ferita da cinghiali in un quartiere a nord-ovest della città.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.