Dall’Italia arriva un’altra sanzione alla Russia: espulsi 30 diplomatici russi

Parlando ai giornalisti italiani in vista dell'”incontro a sostegno della Moldova” nella capitale tedesca Berlino, Di Maio ha detto che il segretario generale del ministero degli Esteri Ettore Sequi ha chiamato l’ambasciatore russo a Roma Sergey Razov al ministero. che 30 diplomatici russi lo hanno informato di essere stati dichiarati “persona non grata”.

L’aggressione della Russia contro l’Ucraina è ingiusta

Di Maio ha detto che stanno agendo con i loro partner europei e dell’Alleanza Atlantica, “Questa decisione si è resa necessaria per ragioni legate alla nostra sicurezza nazionale nel contesto dell’attuale crisi causata dall’ingiusta aggressione della Russia contro l’Ucraina.“L’Italia è in grado di garantire sicurezza e pace in Ucraina”, ha affermato il ministro Di Maio. Faremo tutto il necessario per portare avanti questo lavoro. Far parte dei paesi garanti significa percorrere la via diplomatica in vista di un accordo di pace. È privo di rischi”.

  • Di Maio ha affermato che nessuna minaccia può fermare le loro azioni per la pace, il loro obiettivo è raggiungere la pace e fermare questa guerra.

Anche Francia, Germania, Danimarca, Slovacchia e Belgio hanno deciso di espellere nei giorni scorsi un numero diverso di diplomatici russi che lavorano nei loro Paesi.

MONDO

La Russia dichiara persona non grata 10 diplomatici baltici

La Germania dice molti diplomatici russi

MONDO

La Germania dichiara “persona non grata” molti diplomatici russi: lasceranno il Paese tra cinque giorni

Un altro diplomatico russo "persona indesiderabile" Annuncio

MONDO

Un altro diplomatico russo ha dichiarato persona non grata

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.