Cicloturismo Italia: Dopo l’ottava tappa

Il 35enne ciclista belga Thomas de Gendt della Lotto-Soudal ha vinto l’ottava tappa del 105° Giro d’Italia. Entrato nel gruppo di fuga, con l’aiuto del compagno di squadra Hans Vanhocke, de Gendt ha vinto la tappa del Giro per la prima volta in 10 anni, con il suo attacco negli ultimi metri. L’italiano Davide Gabburo di Bardiani CSF Faizane ha conquistato il secondo posto, mentre lo spagnolo Jorge Arcas di Movistar ha conquistato il terzo posto.

Profilo del passaggio otto

Ecco cosa è successo negli ultimi 50 chilometri dell’ottava tappa:

A 50 chilometri dalla fine: Il gruppo di fuga compie la terza volta sulla salita del Monte di Procida, con il gruppo che guadagna 2:27.

Con 46 chilometri rimanenti: Mathieu van der Poel del team Alpecin-Fenix ​​​​​​, uno dei favoriti della tappa, lancia il suo attacco.

Con 43 chilometri rimanenti: Wout Poels inizia a lavorare con Biniam Girmay e Mauro Schmid per riportare indietro Mathieu van der Poel.

Con 37 chilometri rimanenti: Il gruppo di cinque di testa, tra cui Simone Ravanell, Jorge Arcas, Thomas de Gendt, Harm Vanhoucke e Diego Gaburro, ha aumentato il divario tra loro di 25 secondi con un gruppo di 10 in coda tra cui Van de Poel, Girmay e Ulissi. Il gruppo è indietro di 3h35.

Con 32 chilometri rimanenti: Thomas de Gendt prende i punti della classifica King of the Mountain. Il divario tra il gruppo di leader e il gruppo di inseguitori è di 23 secondi, mentre il gruppo è indietro di 4h06.

Con 28 chilometri rimanenti: Thomas de Gendt è l’unica persona nel gruppo di testa ad aver vinto una tappa del Giro prima, e gli altri non hanno nemmeno una vittoria in una gara professionistica. La differenza tra loro e il gruppo successivo è aumentata a 35 secondi.

A 20 chilometri dalla fine: La differenza tra il gruppo di testa e il gruppo di coda è stata fino a 38 secondi. Mathieu van der Poel è a disagio con la situazione e sta lavorando in avanti per catturare il gruppo di Gendt. Lotto-Soudal può fare con i suoi belgi, come ha fatto ieri con i due olandesi di Jumbo-Visma (Dumoulin-Bouwman)?

A 16 chilometri dalla fine: Trek-Segafredo avanza nel gruppo, mentre Guillaume Martin, che fa parte del gruppo di seguito, minaccia la maglia rosa di Pedro Lopez.

8 chilometri a sinistra: Guillaume Martin inizia a lavorare davanti al gruppo di seguito per raggiungere la vetta della classifica generale e la vittoria di tappa. La differenza con il gruppo di testa è scesa a 25 secondi.

Mancano 7 chilometri: Il vicecampione di Bora Hansgrohe Lennard Kämna va all’attacco per recuperare la maglia rosa dal leader della classifica generale Juan Pedro Lopez. Kämna è indietro di soli 38 secondi. Anche Pedro Lopez risponde all’attacco.

Mancano 5 chilometri: Con Mauro Schmid che aumenta nuovamente il tempo, la differenza tra il gruppo di testa e il gruppo successivo diminuisce a 15 secondi.

2 chilometri a sinistra: Van der Poel e Girmay riducono il distacco a 10 secondi. I primi quattro sono ora in vista.

Ultimo miglio: Sebbene Biniam Girmay e Mathieu van der Poel siano molto vicini ai primi quattro, non riescono a raggiungere la distanza d’attacco. Thomas de Gendt, che ha guadagnato slancio con il supporto di Harm Vanhocke, ha battuto Davide Gabburo e Jorge Arcas ottenendo la vittoria di tappa grazie al suo sprint negli ultimi metri.

Riassunto dell’ottavo passaggio:

Condivisione da Harm Vanhoucke, che è stato determinante nella vittoria del suo compagno di squadra:

Le prime 10 file dell’ottava tappa:

Top 10 della classifica generale dopo l’ottava tappa:

Il tour proseguirà oggi con la nona tappa di 191 chilometri, che si svolgerà tra Isernia e Blockhaus. La tappa, classificata 5 stelle in termini di difficoltà, prevede passaggi difficili in arrampicata, e si concluderà con l’arrivo in cima al Blockhaus. C’è da aspettarsi una rottura nella classifica generale.

Profilo della nona tappa:

Profilo della nona tappa

Scritto da: Yahya Kemal Dogan

Editore: Doga Productdul

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.