Boris Diaw: “Il basket resta uno sport di squadra, non può dipendere da un solo giocatore”


dal team Eurohoops / info@eurohoops.net

La squadra francese giocherà oggi alle 21:30 contro la Spagna per diventare la più grande d’Europa. La Francia cercherà di compensare la delusione di EuroBasket 2017 con una medaglia d’oro.

Il direttore generale della squadra francese ed ex giocatore NBA Boris Diaw ha parlato con Mozzartt Sport prima della finale di EuroBasket 2022. Diaw ha toccato il cambio di basket nella sua dichiarazione.

Boris Diaw si è lamentato del fatto che quasi tutte le squadre ora giocano la stessa partita in campo e usano mosse offensive simili:

“Il basket è cambiato molto. Prima lo stile delle squadre… Ora tutto è portato a un livello superiore. I team fanno molte cose simili agli altri. Questo è il motivo per cui il livello generale del basket in Europa e in America è abbastanza simile. Anche guardando le squadre del nostro continente, la qualità è quasi la stessa.

“Se torniamo indietro di 20 anni, ad esempio, Serbia, Italia e Spagna hanno giocato a basket in modi diversi. Ora giocano tutti più o meno la stessa cosa. Tutti in attacco sono concentrati sul Pick & Roll spagnolo o su alcune delle cose che sono diventati così caratteristici dell’EuroLeague.

“Sento che è più difficile per te in questo momento prevedere le cose, capire cosa separa una squadra dall’altra. È molto più difficile prepararsi per le partite perché le squadre ora pensano a ottenere il massimo dal gioco. Se il Pick&Roll è il migliore in questo momento lo preferiranno tutti, se il tiro da tre è il più efficace ci punteranno, le squadre sono sempre più equilibrate.

Facendo riferimento al primo addio delle stelle NBA a EuroBasket 2022, Diaw ha evidenziato il gioco di squadra e l’importanza delle giocate secondarie:

“Il basket è sempre uno sport di squadra, si gioca cinque contro cinque e non può mai dipendere tutto da un giocatore. Inoltre, per un buon risultato è necessario avere un roster più grande che mai, con 10-12 giocatori a rotazione . Jokic, Luka e Giannis sono grandi giocatori, ma tutti devono essere in azione e giocare bene. Questo vale per qualsiasi squadra del pianeta che vuole avere successo. Avere una stella in più significa va bene, ma hai bisogno di elementi laterali per fornire supporto su entrambi i lati del campo.

Clicca qui per non perdere gli ultimi sviluppi sull’agenda del basket!

Urbano Caruso

"Creatore. Inguaribile guru degli zombi. Impenitente fanatico dei viaggi. Scrittore. Orgoglioso organizzatore. Ninja di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.