Benvenuti nella nazionale di calcio di chi vede la voce – TRT Spor

Sostenuta dalla Federcalcio turca nell’ambito del progetto “La Turchia gioca a calcio”, la nazionale per non vedenti, all’interno del corpo della Federazione sportiva per i non vedenti, si è classificata seconda nella finale del Campionato Europeo di Calcio IBSA tenutosi a Pescara, in Italia, perdendo contro la Francia. Il convoglio è arrivato ad Ankara in serata. La squadra nazionale è stata accolta con entusiasmo dai suoi parenti e cittadini all’aeroporto di Esenboğa.


“Sono orgoglioso di tutti loro”

Ayhan Yıldırım, Presidente della Federazione sportiva turca per non vedenti, “Prima di venire qui, avevamo degli obiettivi. I nostri obiettivi erano principalmente la qualificazione per le semifinali e ottenere una quota per la Coppa del Mondo. Il nostro prossimo obiettivo era ottenere una quota per la coppa e i Giochi. Paralimpiadi. Grazie a Dio abbiamo una quota. Speriamo di fare bene a Parigi con la nostra squadra di B1 nel 2024. “Otterremo risultati. A volte i rigori sono dalla tua parte, a volte dalla parte dell’avversario. I miei fratelli stanno mettendo a rischio le loro vite. Sono orgoglioso di ognuno di loro”. disse.



“Conosciamo il peso della maglia che indossiamo”

Niyazi Metin, l’allenatore della nazionale di Quelli che vedono la voce, ha dichiarato:Questo risultato non ci ha sorpreso. Quando siamo arrivati ​​al campionato, abbiamo avuto seri problemi. Andando alla partita finale, andando alla semifinale, tutti i miei atleti sono usciti con i ferri. È uscito imballato. Grazie a Dio eravamo consapevoli della nostra responsabilità. Conosciamo il peso della maglia che indossiamo. Buona fortuna alla nostra comunità. In bocca al lupo per il nostro Paese” Egli ha detto.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.