Anthony Albanese: Chi è il Primo Ministro eletto in Australia?

Figlio unico di una madre single cresciuta nella classe operaia di Sydney, Anthony Albanese ha portato i laburisti alla vittoria nelle elezioni nazionali australiane, ponendo fine a nove anni di governo conservatore.

Il partito laburista di opposizione, che ha 72 seggi, non ha ancora ottenuto la maggioranza nel parlamento di 151 membri poiché i voti sono ancora in corso.
“Il popolo australiano ha votato per il cambiamento. Sono commosso da questa vittoria”, ha detto ai sostenitori il 59enne leader laburista a Sydney.

L’albanese, soprannominato “Albo”, presterà giuramento come Primo Ministro dopo la prima vittoria elettorale del Labour dal 2007.

Dopo quasi 10 anni di governo conservatore, ha promesso grandi cambiamenti, dall’intensificazione dell’azione per il clima alla promozione dei diritti delle popolazioni indigene e all’eliminazione della corruzione politica.

Nei suoi primi commenti dopo la vittoria elettorale, Albanese ha detto di voler riunire gli australiani.

“Voglio unire il paese. Penso che le persone siano stufe della divisione, quello che vogliono è unirsi come nazione e ho intenzione di guidarla”, ha detto, riferendosi alla politica di divisione del primo ministro conservatore Scott Morrisson .

In precedenza, il primo ministro Morrison ha ammesso la sconfitta mentre si congratulava con Albanes per la vittoria.

Carriera politica
Nei 26 anni trascorsi da quando gli albanesi sono stati eletti per la prima volta in parlamento, il partito laburista è stato al potere solo per cinque anni durante i tempi turbolenti di Kevin Rudd e Julia Gillard.

Albanese è diventato ministro per la prima volta dopo la vittoria elettorale di Rudd nel 2007 ed è salito nei ranghi del partito laburista, assumendo infine la guida dell’opposizione dopo la schiacciante sconfitta del partito nel 2019.
Descrivendosi come l’unico candidato con un “nome non anglo-celtico” a candidarsi alla carica di primo ministro nei 121 anni di esistenza dell’ufficio, Albanese ha fatto riferimento alla sua modesta educazione nella periferia di Sydney di Camper down.

“Mia madre sognava una vita migliore per me. E spero che il mio viaggio nella vita ispiri gli australiani a puntare alle stelle”, ha detto il 59enne.
“Voglio che l’Australia continui a essere un paese che non pone restrizioni al tuo viaggio attraverso la vita, non importa dove vivi, chi adori, qualunque sia il tuo amore o cognome”.

Da bambino, ha deciso di salvare gli albanesi dallo scandalo di essere “illegittimi” in una famiglia cattolica romana della classe operaia nell’Australia socialmente conservatrice degli anni ’60, poco dopo aver sposato la madre irlandese-australiana del padre italiano Carlo Albanese, Maryanne Ellery, in In Europa si dice che sia morto in un incidente stradale.

Sua madre gli disse la verità quando aveva 14 anni: suo padre non era morto ei suoi genitori non si erano mai sposati.

Viveva con la sua famiglia nella loro casa del governo locale nel sobborgo interno di Camperdown quando il suo unico figlio nacque il 2 marzo 1963.

Fedele alla madre e timoroso di fargli del male, Albanese ha aspettato fino alla sua morte nel 2002 prima di chiamare suo padre.

Padre e figlio si sono felicemente riuniti nel 2009 nella città natale del padre, Barletta, nel sud Italia. Suo figlio era in Italia per incontri di lavoro come ministro dei trasporti e delle infrastrutture australiano.

Berengar Insigne

"Amante del bacon. Pioniere di Twitter. Tossicodipendente di Internet. Appassionato esperto di social media. Evangelista di viaggi. Scrittore. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.